Niente cani nel centro storico: multe fino a 500 euro

Il primo cittadino di Savona ha deciso di vietare ai cani l’entrata nel centro storico. Le sanzioni vanno da 50 a 500 euro

Niente cani nel centro storico: multe fino a 500 euro

Purtroppo dobbiamo ammetterlo: le deiezioni dei cani sono ancora un problema in moltissime città d’Italia. Perché nonostante gli obblighi di legge, sono sempre tanti i proprietari poco attenti che non raccolgono e non puliscono là dove i loro cuccioli e cuccioloni sporcano. Ma la nuova ordinanza del sindaco di Savona è davvero sorprendente: perché il primo cittadino, infatti, ha deciso di vietare l’entrata nel centro storico ai 4 zampe.

Via i cani dal centro

La norma arriva, a quanto pare, dopo le proteste dei cittadini e dei commercianti per i tanti escrementi lasciati a terra. Ed ecco che ora la sindaca Ilaria Caprioglio ha deciso che i cani non possono più “usufruire per i bisogni” di luoghi come piazza Sisto, Piazza Mameli, via Paleocapa: ovvero il cuore della città ligure. E poiché come chiunque abbia un animale sa difficilmente un cane fa i suoi bisogni a comando, quel “non usufruire” significa che quella zona per i 4 zampe è da evitare.

I bisogni possono farli, ma solo in mezzo alla strada

“Non è un divieto di transito dei cani nel centro storico – ha poi spiegato la Caprioglio – basta che i padroni facciano fare al cane i bisogni nelle strade e non sui marciapiedi e poi puliscano“. Insomma, tutto nasce per tutelare il decoro urbano. Nell’ordinanza, in ogni caso, è scritto che: “gli escrementi prodotti su strade, piazze, marciapiedi, aiuole, giardini, devono essere raccolti e le pipì lavate” e chi non la rispetterà sarà multato: sanzioni da 50 a 500 euro. Quindi, quando vi accingete a passeggiare col vostro miglior amico, abitanti di Savona non dimenticate di portare anche una bottiglia d’acqua insieme alle bustine per le deiezioni. Gente avvisata…

Photo Credits Facebook