Primo Piano

È completamente paralizzato: la miglior cura è il suo cane

Si parla spesso di Pet Therapy e dei suoi effetti benefici, ma talvolta i cani possono compiere dei veri miracoli, come dimostra questa storia estremamente commovente.

A volte la vita di una persona può cambiare da un momento all’altro in modo irrimediabile e ci si può trovare catapultati improvvisamente in un incubo che sembra senza fine. In quei momenti il mondo sembra crollare addosso e sembra che non vi siano più speranze. Dopo una malattia o un incidente spesso ci si ritrova soli e questo rende il tutto ancora più inaccettabile, ma, se spesso gli esseri umani si mostrano insensibili ai problemi altrui, non può dirsi lo stesso per gli animali, fedeli compagni che per nessun motivo al mondo tradirebbero il proprio amato umano. Di sicuro Paul Phillips ha potuto contare solo sul suo cane dopo che un grave incidente gli ha trasformato la vita, paralizzandolo dal collo in giù.

Aveva solo 25 anni quando è accaduto il peggio e di fronte alla sua condizione irreversibile si era quasi arreso, entrando in una grave forma di depressione, da cui è riuscito a uscire solo grazie all’aiuto del suo adorato cane, un Golden Retriever di nome Ralph, che, da quando è entrato nella sua vita non l’ha mai abbandonato un attimo. Paul ha raccontato del loro primo incontro: Appena mi vide venne dritto verso di me e mi lecco la faccia, tra di noi si è creato un feeling immediato e ho capito da subito che era il cane per me. Mi aiuta in tutto: se ho bisogno pigia un allarme per me, mi prende le cose che mi servono, apre e chiude le porte, accende e spegne le luci, il condizionatore e la TV. Riesce anche a prendermi la giacca e a spostarmi le coperte se ho troppo caldo.

Avere lui al mio fianco mi ha reso più indipendente e ha migliorato molto la mia condizione – continua Paul – non soffro più di ansia e ho riconquistato una mia indipendenza. Nonostante la mia sedia a rotelle riesco a portarlo fuori da solo per lunghe passeggiate ogni giorno. Lui mi fa sorridere e tiene alta la mia motivazione a non mollare. Grazie a lui sto progettando di andare a vivere da solo, in un appartamento adattato alle mie condizioni. Se non avessi Ralph non riuscirei neanche ad immaginare una cosa del genere, ma lui mi dà la sicurezza che ce la farò.

È completamente paralizzato: la miglior cura è il suo cane

Photo Credits: Twitter

Back to top button
Privacy