Volete fare la balia di gatti? In arrivo un corso per specializzarsi

Sapete come aiutare un gattino a crescere sano e, soprattutto, come nutrirlo fino alla sua adozione? In arrivo un corso che spiega come diventare balie di gatti

Volete fare la balia di gatti? In arrivo un corso per specializzarsi

Non è facile prendersi cura di un gatto appena nato, allattarlo e svezzarlo nel modo corretto. Così come non è facile trovare la giusta adozione per lui, se si è poi impossibilati a tenerlo. Insomma, anche se si amano molto i felini o gli animali in generale, c’è bisogno di un’adeguata preparazione alle spalle. Per questo, a Pistoia, è in arrivo un corso che insegna come farlo al meglio. Come scrive anche La Zampa, al Rifugio del Cane di Pistoia è in programma lunedì 25 settembre il primo corso promosso da Enpa (Ente nazionale di protezione animali) per diventare balia a aiutare il sistema di accoglienza dei tanti gatti che ogni giorno arrivano al rifugio.

Ci sono cose che una balia deve sapere

“I primi due mesi sono fondamentali – ha detto al quotidiano online Natalia Sciarrillo, coordinatrice del corso e consigliera (operatrice) Enpa Pistoia – e dare la possibilità a questi cuccioli di trascorrere questo periodo di crescita in una casa, piuttosto che in una gabbia, garantisce loro una maggiore aspettativa di vita e aiuta nel processo di socializzazione e educazione favorendone così l’adozione”. In sostanza, se allevati in un gattile, anche se gestito perfettamente, i micini hanno più difficoltà poi ad adattarsi alla vita in famiglia. Un sistema questo già collaudato nella città toscana. “Ad oggi – ha continuato la Sciarrillo – possiamo contare sull’aiuto di 20 balie che ci permettono di affrontare l’emergenza ma il nostro obiettivo è quello di poter raddoppiare questo numero”.

Tanti mici da adottare e coccolare

Attualmente al Rifugio del Cane di Pistoia, che da gennaio è gestito da Enpa Pistoia e dalla cooperativa sociale La Spiga di Grano, aderente al Consorzio Co&SO, sono presenti circa 60 gatti da adottare di cui 20 cuccioli da svezzare. E ogni fine settimana si organizza il Micino Day, per permettere agli adottanti di far visita ai felini, nella speranza che qualcuno trovi una casa. Insomma, sembra proprio che la realtà pistoiese non sono funzioni piuttosto bene, ma che sia anche un modello da esportare in altre città e cittadine del nostro Paese. Detto ciò se volete fare le balie e siete di zona e volete altre informazioni, potete chiamare 0573.400413.

Photo Credits Facebook