Viene graffiato dal gatto e diventa impotente: la causa è incredibile

Una vicenda davvero insolita è accaduta ad un giovane ventitreenne di origine belga che è stato graffiato dal suo gatto. In seguito al piccolo incidente, il ragazzo ha iniziato ad avere strani sintomi: eccessiva sudorazione, febbre alta, forti dolori ai testicoli, fino a soffrire di disfunzione erettile. La causa di tali sintomi sembra essere legata al batterio Bartonella henselae, trasmesso in seguito a un graffio del suo gatto.

Non è ancora chiaro come questo batterio abbia potuto causargli una vera e propria impotenza e, tra le ipotesi avanzate dal medico che ha curato il ragazzo, risulterebbe plausibile la paralisi di alcuni muscoli del corpo causata dall’infezione. Il ragazzo, in seguito alla diagnosi, ha iniziato una cura a base di antibiotici durata circa tre settimane e fortunatamente tutti i sintomi sono svaniti.

La bartonellosi è causata da un proteobacterium molto pericoloso per l’organismo, che può provocare anche batteriemia, endocardite, angiomatosi bacillare e peliosi epatica. Le persone infette possono manifestare forte emicrania, spossatezza, linfonodi ingrossati e, in alcuni casi, anche problemi cardiaci o cerebrali. La Bartonella henselae può essere trasmessa più facilmente dai cuccioli di gatto attraverso il contatto diretto con le unghie o con la saliva.

Per questo motivo qualche anno fa il dottor Kris Brickman, dell’University of Toledo’s College of Medicine and Life Sciences sconsigliò lo scambio di effusioni con i gatti, raccontando ai media americani il caso di Janese Walters, la donna che perse la vista dopo essere stata leccata dal suo micio.

LEGGI ANCHE I BACI DEI GATTI FANNO MALE ALLA SALUTE. LA COLPA È DI UN BATTERIO

Photo Credits: Twitter