Rosa Fumetta della Duemari ha una nuova casa: “Oggi è il simbolo degli animali vittime di incendi”

Rosa Fumetta, la volpe curata dalla Clinica Duemari, ha una nuova casa: l’Acquario Cala Gonone. Non potendo essere reinserita in un ambiente selvatico, diventerà un simbolo per tutti quegli animali vittime degli incendi boschivi

Rosa Fumetta della Duemari ha una nuova casa: “Oggi è il simbolo degli animali vittime di incendi”

“Abbiamo trasferito Rosa Fumetta”. È quanto si legge sulla sua pagina ufficiale Facebook della Clinica Veterinaria Duemari di Oristano, sempre attenta ad avvisare i tanti utenti che seguono con passione le vicende dei medici e dei loro piccoli pazienti delle novità. E questa volta è toccato alla dolcissima volpe rimasta vittima di un incendio in Sardegna, uno dei tanti, troppi, che in questi ultimi mesi hanno devastato la splendida isola.

La volpe della Duemari si dovrà abituare

Come ricorderete, la storia di Rosa Fumetta era iniziata qualche mese fa, quando era stata recuperata con gravi ustioni. Ma per poterla curare era stato necessario fare l’imprinting, per dar modo ai dottori di avvicinarla in modo che lei potesse fidarsi di loro. Questo voleva dire una cosa sola: che Rosa, sia per le ferite permanenti riportate, sia per la sua abitudine all’essere umano, non sarebbe più potuta tornare in libertà. Ma Monica Pais e tutto lo staff della Duemari hanno comunque cercato per lei una soluzione che fosse adeguata alla sua nuova vita “quasi” domestica. E l’hanno trovata nel non lontano Acquario Cala Gonone, che si affaccia nel golfo di Orosei.

Non un addio, ma un arrivederci

“La abbiamo accompagnata nella sua nuova casa – si legge sul lungo post social – In accordo con l’Assessorato Regionale difesa ambiente, la Amministrazione Provinciale di Oristano, con la collaborazione dell’Ispettorato di Oristano del Corpo Forestale Regionale, la abbiamo affidata sotto la nostra responsabilità sanitaria alle cure del personale dell’Acquario Cala Gonone. Avrà a disposizione un suo ufficio interno presso la Direzione dell’acquario, dove rimarrà libera per qualche tempo affinché possa abituarsi al suo nuovo “branco” e una suite esterna, in perfetta sicurezza con vegetazione, laghetto, cuccia coibentata, in diretta comunicazione. Una nuova vita la attende. Non potendo essere avviata per le menomazioni riportate durante l’incendio di cui è rimasta vittima, ad un programma di reinserimento in natura, la nostra fantastica Rosa Fumetta, diventerà la ambasciatrice di tutti gli animali selvatici vittime degli incendi boschivi. La dottoressa Pais ne segue passo passo l’affido. Stay tuned”. Buona vita Rosa, te la meriti.

Photo Credits Facebook

LEGGI ANCHE: ROSA FUMETTA, LA VOLPE SALVATA DA UN INCENDIO DA’ SPERANZA AL WEB