Immagini shock: cuccioli stipati negli scatoloni chiusi col nastro adesivo

Nove cani partiti dal Sud Italia con una staffetta hanno fatto 1000 km col caldo torrido rinchiusi in degli scatoloni di cartone chiusi col nastro adesivo. In conseguenza del viaggio le loro condizioni di salute sono molto precarie e si sta facendo di tutto per salvarli e trovare loro una sistemazione. Attualmente sono stati accolti dal Canile di Carpi.

Immagini shock: cuccioli stipati negli scatoloni chiusi col nastro adesivo

Molti cuccioli in cerca di casa partono con delle staffette per raggiungere gli adottanti, ma troppo spesso quello che dovrebbe essere il loro viaggio verso una nuova vita si tramuta in un incubo e troppe volte non sopravvivono. Moltissimi sono purtroppo i “carichi” di cani fatti viaggiare in condizioni terribili, in mezzi sovraffollati senza misure di sicurezza, in condizioni igieniche pessime, senza acqua, senza aria, a rischio di colpi di calore, ammassati l’uno sull’altro, stipati in gabbie anguste o addirittura in scatoloni che non lasciano loro neanche la possibilità respirare, come nell’ultimo sconcertante episodio a Carpi, dove dalla Sicilia sono giunti dei cani, tra cui molti cuccioli, in condizioni davvero pietose.

Su Facebook la denuncia di un volontario, che ha pubblicato un post con le sconcertanti immagini commentando: Non chiamateli volontari, perché non c’entrano nulla. Questi sono DELINQUENTI. Questi sono cuccioli provenienti dal SUD, probabilmente dalla Sicilia, partiti senza chip, senza vaccini e senza documentazione. Sono 9, alcuni di loro malati. Sono stati portati (non sappiamo come, probabilmente mediante staffette e staffettisti famosi per i viaggi della speranza) nel territorio di Carpi/Modena, quindi stipati in scatoloni, quindi segnalati alle Autorità del Luogo, in modo che potessero essere ricoverati presso il Canile territoriale. È intervenuto il Canile di Carpi – Gruppo Zoofilo Carpigiano, dove attualmente si trovano ricoverati i cuccioli. Grazie ai loro volontari si tenterà di salvarli e trovargli sistemazione.

Sulla pagina Facebook del Canile di Carpi si legge: Ecco come sono stati ritrovati i cuccioli dalla Sicilia. Hanno fatto 1000 km dentro a degli scatoloni chiusi da del nastro adesivo. Noi siamo senza parole. Vi chiediamo una mano. abbiamo bisogno di: Intestinal junior, Enterolac polvere (fermenti), Stomorgil 20, Bassado 100, o Vibravet 200, Azitromicina, lenzuola di cotone o teli leggeri. Purtroppo tutti i cani hanno la diarrea e le spese che dobbiamo sostenere sono davvero tante! Ricordatevi che questi traffici sono davvero pericolosi, fanno arrivare dei cani senza vaccini e molte volte malati!!! Queste cose possono portare a epidemie e mettere in pericolo i nostri cani in canile.

Immagini shock: cuccioli stipati negli scatoloni chiusi col nastro adesivo

Photo Credits: Facebook