Entrano in casa e uccidono il cane: non avevano trovato niente da rubare

Un cane è stato ucciso nella sua abitazione di Casalecchio di Reno, comune in provincia di Bologna, da alcuni criminali che si erano intrufolati per rubare

Entrano in casa e uccidono il cane: non avevano trovato niente da rubare

Quando la sua proprietaria è rientrata nel suo appartamento di via Cristoni, a Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna, per il piccolo Chihuahua non c’era più nulla da fare. Il cane, infatti, era a terra, esanime. Un atto di violenza inaudita dove, a farne le spese, è stato ancora una volta un animale innocente che ha pagato la brutalità di uomini senza scrupoli, criminali, che dopo aver fatto irruzione nell’abitazione con l’idea di rubare qualcosa, non avendo trovato nulla, si sono probabilmente vendicati sul piccolo 4 zampe.

Come sono andati i fatti

Secondo quanto raccontato in queste ore dal Corriere della sera, una donna di 47 anni, nella notte tra sabato e domenica, ha chiamato i carabinieri intorno alle 2 del mattino per denunciare che qualcuno si era introdotto nella sua casa, probabilmente a scopo di rubare gli oggetti preziosi conservativi all’interno. I ladri, a quanto pare, sarebbero entrati da una porta finestra, ma sarebbero poi usciti senza prelevare nulla.

Uccidono il cane senza un motivo

Eppure nell’irruzione qualcosa deve essere andato storto visto che il cagnolino è stato ucciso. Al momento, non si conoscono le cause della morte, ma non si esclude che l’animale possa aver abbaiato a tal punto da indurre i malviventi a colpirlo ripetutamente per cercare di farlo smettere, fino però ad ucciderlo. Ma potrebbe essere stato anche un altro il motivo, ovvero una sorta di ritorsione: infatti, non avendo trovato nulla da rubare, i ladri si sarebbero vendicati sul Chihuahua. Gli inquirenti stanno indagando su altri furti avvenuti nella zona e si spera che i responsabili possano essere fermati al più presto. Prima che altri innocenti ci rimettano la vita.

Photo Credits Facebook