Gaza: vietato passeggiare in spiaggia con i cani

A Gaza il gruppo militare Hamas ha messo al bando le passeggiate dei cani sul lungomare e in altri luoghi affollati. Il provvedimento del Movimento Islamico di Resistenza, oltre a far insorgere numerose polemiche da parte degli animalisti, sta provocando molti disagi ai cittadini.

Gaza: vietato passeggiare in spiaggia con i cani

Stop alle passeggiate dei cani in spiaggia. Lo ha deciso il gruppo militare Hamas, Movimento Islamico di Resistenza, che ha ufficialmente vietato ai cittadini di Gaza di far passeggiare i cani nelle aree maggiormente popolate, quali spiagge e mercati. Il duro provvedimento non fa eccezioni per taglie o razze specifiche e, secondo alcune fonti locali, il passaggio dei cani è concesso solo nei quartieri periferici e nelle strade secondarie.

In molti sospettano che la causa di questa decisione derivi da alcune credenze islamiche secondo cui i cani sono animali “impuri”, ma un portavoce della Polizia ha voluto sottolineare − Non è un problema culturale, non odiamo i cani anzi li usiamo anche nel nostro lavoro, il divieto è solo per proteggere le nostre donne e i nostri figli. Per ora non sono state emesse delle multe per chi infrange l’ordine di Hamas ma sono stati istituiti dei veri e propri posti di blocco in prossimità dei luoghi inaccessibili ai cani e i cittadini dovranno firmare un documento nel quale dichiarano di non aver intenzione di passeggiare con il proprio cane nelle zone considerate vietate.

Alcuni cittadini temono che i loro cani possano essere confiscati dal gruppo militare, in particolare i pastori tedeschi, i quali potrebbero essere utili per la Polizia. Il bando imposto da Hamas ha generato non pochi disagi tra i cittadini e inevitabili conseguenze anche per i quattro zampe. Un veterinario del posto ha dischiarato che moltissime famiglie si sono rivolte a lui a causa dei cambiamenti comportamentali dei loro cani in seguito al divieto.

 

Gaza: vietato passeggiare in spiaggia con i cani

Photo Credits: Twitter