Cuccioli di cane: scoperti negozi clandestini online

L’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente ha scoperto e denunciato un traffico di cuccioli venduti irregolarmente online. Lorenzo Croce: “Servono regole nuove e condivise”. 

Cuccioli di cane: scoperti negozi clandestini online

Quante volte ci si lascia attrarre da annunci pubblicati su Internet che ritraggono teneri cuccioli di razza da poter acquistare a prezzi davvero allettanti? Bisogna fare molta attenzione, perché dietro questi annunci spesso si nasconde un mondo sommerso di cuccioli venduti illegalmente e senza alcuna tutela della loro salute e sicurezza. Uno degli ultimi casi ad essere stato smascherato è quello segnalato dall’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente. In una nota stampa rilasciata dall’AIDAA si legge: Una catena di oltre cento negozi on line che propongono via Facebook e altri social cuccioli di cani di razza a prezzi competitivi, ma ovviamente senza alcuna garanzia e soprattutto molto probabilmente cani di provenienza illecita e di età inferiore ai tre mesi.

Duro il commento del presidente nazionale AIDAA Lorenzo Croce: “Qualcuno aveva scoperto che in Italia arrivano migliaia di cani illegalmente importanti dai paesi dell’Est Europa, noi grazie a una segnalazione specifica abbiamo scoperto come questi cani vengono commercializzati in maniera del tutto illegale, senza alcun controllo veterinario, venduti senza fattura e in età inferiore rispetto a quella dichiarata. Ora ‒ afferma Lorenzo Croce ‒ manderemo tutto alle forze dell’ordine, in quanto si tratta di una rete enorme di negozi clandestini online che sono sparsi su tutto il territorio nazionale e che hanno come epicentro il napoletano. Questa della lotta alla vendita clandestina dei cani di razza è la prima sfida di idee che AIDAA lancia al nuovo movimento animalista.

Servono nuove regole condivise ‒ afferma Lorenzo Croce ‒ per regolamentare la vendita online, a nostro avviso per vietarla proprio a livello nazionale ed europeo. Su questo terreno ci aspettiamo un confronto positivo con gli amici del neonato movimento animalista, e da parte di chi da diverse formazioni politiche si occupa di diritti degli animali, è arrivato il momento di mettersi concretamente a proporre soluzioni a questa ed a altre vergogne. Speriamo che, oltre al lavoro delle forze dell’ordine, si metta mano e si regolamenti questa della vendita online dei cani che è una giungla vera e propria.

Cuccioli di cane: scoperti negozi clandestini online

Photo Credits: Press Office AIDAA