A Pasqua non puoi portare il tuo cane con te? Ci pensa DogBuddy

“E se il tuo cane non può venire in vacanza con te?” È questa la domanda che pone DogBuddy, il nuovo servizio dedicato ai quattro zampe che costituisce la soluzione ideale per chi voglia spostarsi con la serenità di lasciare il proprio amico peloso in mani fidate.   

A Pasqua non puoi portare il tuo cane con te? Ci pensa DogBuddy

Finalmente arrivano le (tanto attese) vacanze di Pasqua e i ponti primaverili e molti italiani partiranno per diverse destinazioni… Valigia? Pronta! Biglietti? Stampati! Occhiali da sole? Nella borsa!  E il cane? Molti proprietari di cani anche questa primavera dovranno affrontare la tipica domanda: a chi posso affidare il mio adorato peloso se non posso portarlo in viaggio con me? Perché la verità è che, purtroppo, non sempre è possibile portare il nostro 4 zampe con noi.

Le ragioni sono tante: il viaggio è troppo stressante per lui, la destinazione non è adatta, il viaggio in aereo è troppo lungo o il nostro cucciolo soffre di problemi di salute che gli impediscono di viaggiare. Se partiamo senza il nostro cane, dobbiamo assicurarci di lasciarlo in ottime mani, affidarlo a una persona esperta che lo accolga nella sua famiglia, che sappia giocare con lui e dedicargli tempo e attenzioni. Un dog sitter è la soluzione perfetta, oltre ad essere l’alternativa piena d’amore alle classiche pensioni con gabbie.

DogBuddy offre un servizio unico e affidabile per far fronte ai problemi di spostamenti senza Fido. Ma come trovare il dog sitter perfetto? In pochi semplici passaggi:

  • Conoscere il dog sitter prima di partire.
  • Visitare (insieme al proprio cane) la casa dove verrà ospitato il peloso della famiglia.
  • Nella maggior parte dei casi è preferibile la presenza di altri cani con cui giocare.
  • I cani sono animali molto socievoli e poter conoscere nuovi amici umani o a 4 zampe li rende felici.
  • Far familiarizzare Fido con l’ambiente del dog sitter prima della partenza.
  • In caso di viaggi frequenti, si consiglia di prenotare sempre con lo stesso dog sitter.

È la prima volta che ti affidi a un pet sitter e fai fatica a fidarti? I dog sitter Dog Buddy inviano foto e video ogni giorno della permanenza del tuo cane presso la loro abitazione, oltre a aggiornamenti GPS sulle passeggiate! In questo modo potrai sapere, in ogni luogo e in ogni momento, cosa sta facendo il tuo cane, il percorso delle sue passeggiate e potrai vedere con i tuoi occhi quanto si sta divertendo con i suoi nuovi amici.

DogBuddy è un’azienda fondata nel 2013 e da allora è cresciuta esponenzialmente fino ad arrivare ad essere leader in Europa nella comunità di dog sitting, con più di 400.000 amanti dei cani già iscritti. Con più di 25.000 dog sitter approvati e che usano il servizio (in meno di tre anni), DogBuddy offre uno dei primi servizi in “stile Airbnb” per cani in Gran Bretagna, Spagna, Italia, Francia, Germania, Svezia e Norvegia.

A Pasqua non puoi portare il tuo cane con te? Ci pensa DogBuddy

Photo Credits: Press Office DogBuddy