News

“Frittella è tornata”: il cane violentato e rapito ora è al sicuro

Frittella è una cagnolina dolcissima dalla vita piuttosto sfortunata: infatti è stata tolta al maniaco che l’ha violentata. Poi è stata rapita. Ora è di nuovo al sicuro

Ci sono uomini che non possono essere chiamati tali. Sono coloro che si approfittano degli esseri più deboli, che li sfruttano per le loro perversioni. Ed è nelle mani di uno di loro che Frittella, una dolcissima cagnolina mix Golden Retriever, era finita. Un uomo, un maniaco, aveva abusato sessualmente di lei. Poi, per fortuna, la bestiola era stata salvata dai volontari della Lega Difesa del Cane di Aversa, in provincia di Caserta. Erano loro che l’avevano accolta nel loro rifugio e con pazienza e amore avevano tentato di ridarle fiducia nel mondo.

E ci erano quasi riusciti. Poi, improvvisamente, giovedì 26 gennaio, un’altra ferale notizia: Frittella era stata rapita. In cima al cancello del rifugio erano stati trovati dei peli biondi, esattamente come quelli di Frittella, ed è stato subito chiaro che qualcuno si era introdotto abusivamente nella struttura per portala via. Da sola non avrebbe mai potuto scavalcarlo.

“Siamo disperati – ha affermato Emma Gatto, presidente della Sezione Lndc di Aversa, aveva subito sporto denuncia al comando dei carabinieri – perché la piccola Frittella non si meritava anche questo incubo. Stava finalmente recuperando la fiducia nell’uomo ed è evidente che qualcuno se ne è approfittato. Qualcuno che peraltro conosce i nostri movimenti e le nostre abitudini. Chiunque sia questa persona la prego di non fare altro male a un essere indifeso che ha già sofferto tanto e che ce la riporti o ce la faccia ritrovare sana e salva. Se è qualcuno che ce l’ha con me per qualche motivo, lo supplico di non prendersela con un’anima innocente”.

Ma l’appello, fortunatamente è stato ascoltato. Solo pochi minuti fa, infatti, sulla pagina Facebook della Lega del Cane è stato postato un filmato della 4 zampe di nuovo al sicuro nella sua cuccia. “È tornata – scrive una volontaria – In buone condizioni per fortuna, anche se leggermente disorientata, curata, tenuta bene! Grazie a chi ha ascoltato i nostri appelli! Grazie mille grazie a tutti!”. Molto probabilmente, chi aveva preso il cane ha temuto di passare guai seri visto il tam tam mediatico che si era scatenato dopo la sua sparizione. Tutto è bene quel che finisce bene, quindi. Frittella merita una vita migliore.

Photo Credits Facebook

Back to top button
Privacy