Terremoto e neve: allarme animali in tutta Italia, richieste di aiuto e numeri utili

La nuova ondata sismica che ha investito il Centro Italia ha creato una situazione drammatica per persone e animali, aggravata ancor di più dal freddo e dalla neve. C’è bisogno di aiuti in tutta l’area colpita dal terremoto.

Ritorna lo stato di allerta per tutti gli animali nelle zone colpite dal sisma e la situazione è aggravata dalle temperature rigidissime e dalle condizioni meteorologiche avverse, che stanno letteralmente mettendo in ginocchio molte regioni e provocando la morte di moltissimi animali. Sono crollate 3000 stalle e attualmente sono migliaia gli animali morti e altrettanti quelli esposti alle intemperie. La situazione è aggravata dalla mancanza di energia elettrica e dall’intensificarsi delle nevicate, che rendono impossibile raggiungere i ricoveri dove è alloggiato il bestiame per poter fornire loro approvvigionamenti. Le associazioni animaliste si sono attivate su tutto il territorio ed è stato richiesto l’intervento dell’Esercito. La zona più colpita è il Maceratese, che versa in uno stato di estrema difficoltà. Anche il sindaco di Ussita, Marco Rinaldi, ha esposto la grave situazione e ha richiesto aiuto.

La Coldiretti ha definito il triste bilancio una nuova strage di animali in un territorio a prevalente economia agricola, con una significativa presenza di allevamenti di pecore e bovini molti dei quali costretti al freddo. Gli allevatori non sanno ancora dove ricoverare mucche, maiali e pecore, costretti al freddo, con il rischio di ammalarsi e morire, o nelle strutture pericolanti che stanno cedendo sotto il peso della neve e delle nuove scosse. In molte zone sono necessarie stalle mobili, ma tuttora non sono arrivate e molti animali sono letteralmente sepolti dalla neve, senza acqua né ciboDa tutte le aree colpite arrivano richieste di aiuto.

In grande stato di necessità è il Rifugio Colle Altino di Camerino, sulla cui pagina Facebook è stato pubblicato un appello: Chiediamo aiuto a tutti, la situazione al canile è davvero complessa. Se potete venite a darci una mano a togliere la neve. sappiate che qui non abbiamo neanche le pale, quindi venite muniti di attrezzi vari. Anche perché le recinzioni sono cadute, rami di alberi spezzati, dobbiamo provare a sistemare il più possibile. Portate tutto quello che potete. La strada l’hanno liberata ieri, quindi il canile è accessibile. Vi aspettiamo. Per informazioni contattare Ania Pettinelli al numero 320 1994807 o Roberto Cola al numero 338 9226107. Ringraziamo anticipatamente tutti. Il canile di trova in Loc. Colle altino, snc – Camerino (MC). Altro appello per portare via gli animali dalle zone terremotate e sommerse dalla neve e per offrire disponibilità a stalli casalinghi ed adozioni è stato lanciato da Paola Bencini, contattabile al numero 339 6498145.

Ecco invece i numeri utili per entrare in contatto con persone che offrono aiuto: il Rifugio per animali La Campagnola di Sorbara di Modena mette a disposizione la propria struttura per ospitare animali di privati colpiti dal sisma. Per informazioni contattare Cinzia Vescovini Tel 3398099494 – 059907006. Sarah La Danish Jorgensen sulla sua pagina Facebook offre il suo sostegno a tutti gli allevatori della provincia di Macerata dando disponibilità ad ospitare animali nella sua azienda a Fiastra in un capannone di circa 350 mq con all’interno anche due box per cavalli e altri quattro box in un campo recintato. Massimiliano Marchi rivolge su Facebook un appello ai contadini delle zone colpite dal sisma che hanno animali da pascolo in mezzo alla neve. Offre per stallo il suo terreno a Velletri (RN) di 16.000 mq a pascolo e uliveto. Per informazioni:347 81533778.

Un altro utente Facebook ha pubblicato il seguente annuncio: Io e la mia famiglia mettiamo a disposizione per gli allevatori delle zone colpite dal sisma un capannone di nostra proprietà adibito a rimessaggio per ovini, caprini, asini mucche e altri animali, anche con postazione mungitura. Attualmente ci sono nella metà del capannone le nostre bestie ma abbiamo ancora posto per circa 300 pecore e qualche cavallo asino mucca o qualsiasi altro animale. Contattare il numero: 329 949 1740. Oltre a queste generose offerte di aiuto offerte da alcuni privati, si invita inoltre, chiunque possa, a fornire aiuto agli animali domestici disperso o in difficoltà in tutte le zone colpite dal terremoto e dal maltempo, anche solo con uno stallo, una coperta o una ciotola d’acqua o di cibo.

LEGGI ANCHE EMERGENZA TERREMOTO: TANTI ANIMALI MORTI E IN DIFFICOLTÀ

Photo Credits: Facebook

Exit mobile version