L’incredibile storia del gattino salvato grazie a Pokémon Go

Un gattino che era rimasto intrappolato in una centralina elettrica si è salvato grazie ad un giocatore di Pokémon Go che è riuscito a individuarlo e a liberarlo.

L’incredibile storia del gattino salvato grazie a Pokémon Go

È diventata ormai la moda più diffusa tra i giovani e non solo, qualcosa di cui addirittura non si riesce a fare a meno, al punto da essere diventato addirittura pericoloso per l’eccessiva distrazione che può causare il suo utilizzo compulsivo. Di cosa stiamo parlando? Di Pokémon Go: il videogioco free-to-play basato su realtà aumentata geolocalizzata con GPS, sviluppato dalla Niantic e progettato e realizzato in collaborazione con Game Freak, The Pokémon Company e Nintendo. Si tratta di un gioco scaricabile su smartphone dalle principali piattaforme quali App Store e Google PlayStore, etc., che si svolge in una mappa che riproduce l’ambiente circostante.Grazie al supporto del GPS e della realtà aumentata, i giocatori si trasformano in allenatori di Pokémon virtuali e devono andare in giro per la città cercando di catturare Pokémon, conquistare palestre e guadagnare soldi per le Poké Ball.

L'incredibile storia del gattino salvato grazie a Pokémon Go

Il gioco è talmente appassionante da essere diventato un fenomeno mondiale ed aver addirittura causato incidenti (LEGGI ANCHE: DISTRATTO DAI POKEMON SI SCHIANTA CONTRO L’AUTO DELLA POLIZIA), ma in questo caso si è rivelato provvidenziale per salvare la vita ad un gattino che era rimasto intrappolato in un cunicolo. Per la precisione, il micetto si era incastrato dietro una centralina elettrica e miagolava disperato non riuscendo ad uscire. A nulla è valso il suo pianto disperato, finché non è stato individuato da un appassionato di Pokémon Go che si aggirava nei dintorni alla ricerca di animaletti digitali.

L'incredibile storia del gattino salvato grazie a Pokémon Go

Grazie alla segnalazione del ragazzo che si è reso conto delle condizioni del gatto, sul luogo sono intervenuti i Vigili del Fuoco, i quali, dopo tre ore di estenuanti tentativi di liberarlo, sono riusciti a riportarlo alla luce. Dopo essere stato recuperato, il gatto appariva provato e molto debole, ma è stato subito rifocillato e rimesso in sesto ed è stato adottato dal ragazzo che lo ha trovato, che per il suo buffo aspetto e le sue grandi orecchie, ha deciso di chiamarlo Spock, come il noto personaggio di Star Treck. Adesso il gatto vive felice con la sua nuova famiglia, insieme ad altri due gatti e un cane e la sua avventura si è conclusa con un lieto fine grazie a Pokémon Go.

Photo Credits: Twitter