Salvataggio estremo: cane miracolosamente rianimato torna respirare dopo aver perso ogni speranza [VIDEO]

In Romania un Vigile del Fuoco è riuscito a salvare la vita di un cane rimasto intrappolato in un incendio grazie ad un intervento tempestivo e miracoloso.

Salvataggio estremo: cane miracolosamente rianimato torna respirare dopo aver perso ogni speranza [VIDEO]

I Vigili del Fuoco sono sempre pronti a intervenire nei casi più estremi e la loro solerzia è spesso provvidenziale nel salvare vite umane e vite di animali. Basti ricordare le decine di animali che sono stati salvati grazie al loro preziosissimo contributo durante le operazioni di soccorso in occasione del sisma che ha colpito il Centro Italia negli scorsi mesi (LEGGI ANCHE TERREMOTO: L’INCREDIBILE SALVATAGGIO DI UN CANE ESTRATTO DALLE MACERIE A NORCIA e TERREMOTO: DOPO UN MESE I SOCCORRITORI MIRACOLOSAMENTE SALVANO UN GATTO DALLE MACERIE). Ultimamente in Italia il loro intervento è stato esemplare per salvare miracolosamente un cane precipitato in un burrone di 80 metri (LEGGI ANCHE CANE PRECIPITA IN UN BURRONE DI 80 METRI: L’INCREDIBILE E SPETTACOLARE SALVATAGGIO).

Salvataggio estremo: cane miracolosamente rianimato torna respirare dopo aver perso ogni speranza [VIDEO]Un Vigile del Fuoco non esita mai, neanche di fronte alle situazioni di più grande pericolo, a fare tutto ciò che è possibile e necessario per trarre in salvo persone e animali, anche in situazioni estreme. L’ultimo incredibile salvataggio riguarda un cane salvato in Romania, nella cittadina di Pitești, a ovest di Bucarest, dove un Vigile del Fuoco ha salvato miracolosamente un cane da un incendio. Il cane era completamente privo di sensi dopo aver inalato una gran quantità di monossido di carbonio sviluppatasi in seguito all’incendio divampato nell’appartamento dove viveva col suo proprietario, che ha, a sua volta riportato gravi ustioni ed è stato ricoverato d’urgenza in ospedale.

Il Vigile del Fuoco si è trovato tra le braccia il cane esanime e sembrava non vi fosse più nulla da fare, ma non si è arreso: dopo avergli praticato il massaggio toracico senza nessun risultato, non ha esitato a ricorrere all’ultimo tentativo possibile, ossia la respirazione bocca a bocca. Sebbene siano estremamente rari i casi in cui questo tipo di intervento abbia un’efficacia sui cani, fortunatamente in questo caso si è rivelato determinante e il cane ha ripreso conoscenza.

Salvataggio estremo: cane miracolosamente rianimato torna respirare dopo aver perso ogni speranza [VIDEO]In questo caso il vigile ha messo in atto tutte le procedure della RCP, ossia della rianimazione cardiopolmonare, che nei cani si pratica fondamentalmente attraverso i seguenti passaggi: verificare se il battito cardiaco è presente; rimuovere eventuali ostruzioni delle prime vie aeree (vomito, sangue, muco o materiale estraneo); praticare compressioni toraciche (con movimenti veloci e rapidi di “comprimi-rilascia” ripetuti dieci-dodici volte ogni cinque secondi); praticare la respirazione artificiale soffiando sul muso del cane per fargli sollevare la parete toracica a ritmo di un soffio ogni due o tre secondi, fermandosi quando il petto è sollevato.

Queste operazioni vanno effettuate ovviamente da una persona con grande competenza, che conosca molto bene le nozioni di primo soccorso. Grazie al Vigile del Fuoco, che è riuscito nell’intento di rianimare il cane, un’altra vita fortunatamente è salva. Ancora una volta, al corpo dei Vigili del Fuoco di ogni nazione, va tutto il plauso e la gratitudine per il loro lodevole operato.

Photo Credits: YouTube