Picchia il cane per strada e finisce in ospedale psichiatrico

A Genova un uomo ha violentemente picchiato il suo cane in strada davanti ai passanti ed è stato ricoverato con trattamento sanitario obbligatorio.

Picchia il cane per strada e finisce in ospedale psichiatrico

I maltrattamenti di animali sono purtroppo ormai all’ordine del giorno e spesso passano sotto silenzio, ma non è stato così nel caso dell’ultimo episodio accaduto a Genova, dove un trentenne è stato denunciato per aver brutalmente picchiato e trascinato per strada il proprio cane. La vicenda è accaduta in via Canevari, nel quartiere di Marassi. Dopo la segnalazione di alcuni passanti, che avevano assistito al violentissimo pestaggio del cane, colpito più volte con pugni sul muso e trascinato con forza, è intervenuta la Polizia.

Picchia il cane per strada e finisce in ospedale psichiatrico

L’uomo, che aveva picchiato il cane perché gli era sfuggito, all’arrivo delle forze dell’ordine ha reagito con insulti e comportamenti fuori controllo, pronunciando frasi senza senso che hanno reso necessario un ricovero con T.S.O., ossia trattamento sanitario obbligatorio, secondo la Legge del 23 dicembre 1978, articolo 34. Secondo la legislazione attualmente in vigore il T.S.O. si verifica consiste in un ricovero forzato presso i reparti di psichiatria degli ospedali pubblici (SPDC – Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura). Tale trattamento viene messo in atto quando la persona appare pericolosa per sé o per gli altri, in soggetti che manifestano minaccia di suicidio, minaccia o compimento di lesione a cose e persone, rifiuto di comunicare con conseguente isolamento, rifiuto di terapia, rifiuto di acqua e cibo.

Picchia il cane per strada e finisce in ospedale psichiatrico

Lo stesso trattamento può essere anche applicato ai casi di persone disturbate psichicamente, di tossicodipendenti in crisi di astinenza, di alcoldipendenti che abbiano comportamenti imprevedibili o violenti. Non si è in grado al momento di stabilire le motivazioni che abbiano indotto il giovane a un simile comportamento, ma di certo, dopo essere stato denunciato, dovrà anche rispondere del reato di maltrattamento animali, ai sensi della Legge 189/2004.

Photo Credits: Twitter