Immagini incredibili: cucciolo di balena salva la madre arenata su un banco di sabbia [VIDEO]

In Australia un cucciolo di balena ha salvato la madre intrappolata in un banco di sabbia. Per 40 minuti ha cercato di spingerla in acque più profonde per permetterle di liberarsi.

Immagini incredibili: cucciolo di balena salva la madre arenata su un banco di sabbia [VIDEO]

Di solito sono le mamme a prendersi cura dei loro piccoli e a proteggerli dai pericoli, ma questa storia, che ha come protagonista un cucciolo di balena, dimostra che anche l’amore filiale di fronte alle situazioni estreme può essere salvifico. Queste immagini mostrano una scena molto commovente ripresa al largo dell’isola di Stradbroke, nel Queensland, dove una balena, rimasta intrappolata in un banco di sabbia, è stata salvata dal suo piccolo. Il cucciolo coraggioso ha spinto la mamma verso acque più profonde instancabilmente per ben 40 minuti fino a quando non è riuscito a liberarla.

La sezione operativa del Queensland Parks and Wildlife Service aveva già notato la balena in difficoltà ed aveva allertato i soccorsi, ma, grazie al suo cucciolo, non è stato necessario intervenire: La megattera è stata capace di liberarsi da sola – ha raccontato un membro del QPWS – e poi entrambi gli animali hanno continuato a nuotare. Noi li abbiamo invece aiutati a passare dalle acque basse a quelle profonde con successo. Le balene, in questo periodo dell’anno, sono molto presenti in Queensland, dove spesso partoriscono i loro cuccioli e li crescono prima di tornare nelle acque dell’Oceano Antartico.

Immagini incredibili: cucciolo di balena salva la madre intrappolata in un banco di sabbia [VIDEO]

La Megattera (Megaptera Novaeangliae), chiamata anche “balena gobba”, è un cetaceo misticeto appartenente alla famiglia Balaenopteridae. Letteralmente il suo nome può essere tradotto con “grande ala”, e difatti la sua caratteristica principale è proprio costituita dalle grandi pinne pettorali che raggiungono una grandezza molto rilevante rispetto all’intero corpo. Sono esemplari migratori, ogni estate migrano verso le acque polari per potersi nutrire, accompagnati dai loro piccoli, mentre in inverno tornano nelle acque tropicali, per il periodo di accoppiamento e gestazione.

A differenza di altre balene, le megattere sono tipicamente costiere, motivo per cui tendono ad avvicinarsi molto alla costa, spingendosi anche verso piccole baie ed estuari. Questa loro caratteristica può essere stata all’origine dell’arenarsi dell’esemplare in Queensland. Fortunatamente questa storia ha avuto un lieto fine, grazie al fortissimo legame che unisce madre e figlio in questa specie di mammiferi.

 Photo Credits: Twitter/YouTube