Sesso tra animali: i rituali più strani

Danze, inviti a cena e serenate romantiche: le fasi di accoppiamento nel mondo animale sono molto più complesse e svariate di quanto si possa immaginare. Dalle aragoste che si spogliano prima dell’atto sessuale ai pappagalli che si vomitano addosso, ecco i rituali del sesso più curiosi al mondo.

Sesso tra animali: i rituali più strani

Il sesso tra gli animali è molto più di un semplice accoppiamento mirato a riprodursi. Recenti studi hanno infatti confermato che molte specie di animali, esattamente come gli umani, fanno sesso anche per il piacere. Il corteggiamento che precede l’atto sessuale, nel mondo animale, è molto più strutturato e vario di quanto si possa immaginare. Il romanticismo è una delle caratteristiche che accomuna varie specie animali durante la fase del corteggiamento, come dimostrato dall’uccello giardiniere (Chlamydera nuchalis), che per conquistare la femmina e mostrare le proprie abilità, realizza un piccolo arco fatto di ramoscelli, con il solo scopo di essere ammirato.

Non mancano poi le serenate “romantiche”, come quelle dell’esemplare maschio della falena Spodoptera, che intona un canto con potentissimi ultrasuoni in grado di immobilizzare la femmina per compiere l’atto sessuale. Tra gli animali più esibizionisti durante la fase del corteggiamento vi è senz’altro il pavone (Pavo cristatus) che, con la sua maestosa livrea, realizza una vera e propria danza di fronte alla femmina allo scopo di incantarla.

Sesso tra animali: i rituali più strani

Un altro volatile romantico è la sterna, che corteggia la sua partener offrendole dei pesci catturati nel Mar Glaciale Artico. Un vero e proprio invito a cena. Molto simili all’essere umano nei loro rituali di accoppiamento sono le aragoste, che si spogliano prima di avere un rapporto sessuale. Escono dal carapace e compiono l’atto per poi ricomporsi, classificandosi tuttavia in una delle specie animali che non provano piacere durante la riproduzione, poiché prive di un sistema nervoso centralizzato.

Sesso tra animali: i rituali più strani

Ma non tutti i rituali dell’accoppiamento sono così romantici ed alcuni sono a dir poco disgustosi. Gli ippopotami, ad esempio, per attirare l’attenzione della partener, spruzzano una pioggia di escrementi in ogni direzione. Non sono da meno i pappagalli dalla fronte bianca che prima del rapporto sessuale si vomitano addosso a vicenda. Tra i rituali da record, va citato anche il leone africano che, nella fase fertile, si accoppia fino a 40 volte al giorno.

Photo Credits: Facebook/Twitter