Stupefacenti giochi della natura: incroci mai visti [FOTO]

La natura a volte fa strani scherzi e possono verificarsi, soprattutto nel mondo animale, incredibili incroci che danno vita a nuove specie molto particolari.

Stupefacenti giochi della natura: incroci mai visti [FOTO]

La natura non mette limiti all’infinita varietà di forme e manifestazioni in cui può estrinsecarsi e una domanda che spesso è stata al centro di studi e curiosità di carattere scientifico è: cosa accade quando si accoppiano individui di specie diverse?  Questo genere di accoppiamenti, che di solito avvengono in cattività, porta alla formazione di ibridi, che ereditano le caratteristiche delle specie da cui derivano. Le differenze genetiche tra i genitori, però, di solito portano gli ibridi a essere sterili, o comunque poco fecondi, dunque questi animali, nella maggior parte dei casi poi sono, a loro volta, incapaci di riprodursi.

Il fenomeno ibridazione è in continuo aumento e si parla spesso di “ibridazione antropogenica”, ossia dovuta ad interferenze delle attività umane sui meccanismi di isolamento riproduttivo tra specie, quali traslocazioni di piante e animali, modificazioni dell’habitat, cambiamenti climatici, etc.

Stupefacenti giochi della natura: incroci mai visti

Come già specificato, infatti, i casi di ibridazione – che danno luogo a nuovi incroci e nuove specie, tra cui alcuni davvero singolarisi verificano prevalentemente in condizioni di cattività e molto più raramente in natura, sebbene esistano delle eccezioni, come l’ORSO GROLARE, l’incrocio tra l’orso polare e il grizzly, che, secondo alcuni esperti, sono spinti a riprodursi con gli orsi grizzly a causa del riscaldamento globale. Ma esistono molti altri esempi di ibrido, tra cui un lungo elenco di incroci davvero molto particolari. Di seguito una top ten degli incroci più bizzarri:

CAMA: un incrocio tra un maschio di dromedario (dell’Asia) e una femmina di lama (del Sud America), due specie molto differenti tra loro, sebbene entrambi camelidi. I Cama in realtà sono frutto di una manipolazione genetica, in quanto sono stati prodotti tramite l’inseminazione artificiale per creare un animale con le dimensioni e la forza del cammello, ma il temperamento più cooperativo della lama.

COYWOLF: è un incrocio tra un coyote e un lupo grigio o un lupo rosso. È più grande di un coyote ma più piccolo di un lupo ed è in gradi di riprodursi.

DZO: lo Dzo, o yakow, è un ibrido bovino, risultato dell’accoppiamento tra uno Yak con una mucca domestica. È un animale piuttosto grande dei genitori e si pensa sia molto più produttivo di latte e di carne. Questo ibrido può essere allevato, perché, contrariamente alla maggior parte degli altri ibridi, è fertile.

LEOPONE: è il risultato dell’incrocio tra un leopardo maschio e una femmina di leone. La testa dell’animale si presenta come quella di un leone, con una piccola criniera. Il corpo è ricoperto di macchie come quello dei leopardi, ma sono marroni piuttosto che nere. Come i leopardi, sono in grado di arrampicarsi e stanno bene in ambienti acquatici. Nelle femmine vi è un conflitto tra lo stile di vita solitario del leopardo o la vita di gruppo dei leoni.

LIGRE: il più grande felino vivente, incrocio tra un leone maschio e una tigre femmina che può crescere fino a 3 mt. di lunghezza e pesare più di 300 kg. Questi incroci sono documentati solo in cattività. Infatti leoni e tigri normalmente non condividono il loro territorio e perciò non hanno molte possibilità di accoppiarsi fra di loro. ‘incrocio inverso, prodotto da una tigre maschio e una leonessa viene chiamato TIGONE.

PUMAPARDO: ibrido di puma maschio e leopardo femmina. Animal non comune, non nasce quasi mai in natura e anche in cattività è una rarità. L’ibrido inverso (tra un puma femmina e un leopardo maschio) non si conosce poiché i maschi di entrambi i felini sono più grandi delle femmine e i leopardi sono già di per sé più grandi dei puma, motivo per il quale un leopardo maschio non vede un puma femmina come potenziale compagna.

SAVANNAH: è un incrocio tra un gatto domestico e di un serval, un felino selvatico africano di medie dimensioni diventato popolare tra gli allevatori e riconosciuto come nuova razza nel 2001 dall’ International Cat Association. Sono animali paticolari, spesso paragonati ai cani per la loro socievolezza e fedeltà. Possono addirittura essere addestrati, esattamente come un cane.

WHOLPHIN, un ibrido nato da un delfino della specie tursiope e una pseudorca maschio, di cui esistono solo due esemplari al mondo.

ZEBRALLO, risultato dell’accoppiamento tra una zebra e un cavallo. È un animale molto bello e particolare, ma, spesso, per le sue caratteristiche genetiche, questo genere di ibrido può essere affetto da nanismo.

ZONKEY (o “zebrasino”), incrocio tra una zebra maschio e un asino femmina. Si tratta di un incrocio abbastanza raro e geneticamente incapace di riprodursi. Sono animali molto simili agli asini, ma presentano strisce bianche e nere sul mantello e sugli arti, come le zebre.

 

Photo Credits: Twitter