Cani e Pokemon insieme nella vita reale? Provare per credere

Il direttore di un canile ha deciso di sfruttare la “mania” per i Pokemon a vantaggio degli animali e ha lanciato in Rete una campagna: dopo poche ore ben 73 persone si sono recate al rifugio per adottare un cane o portarlo a spasso

Incredibile come un semplice videogioco possa entrare nella vita di un essere umano e condizionarla in parecchi ambiti. Eppure, con il nuovissimo Pokemon Go è successo davvero, come dimostrano anche recenti fatti di cronaca (LEGGI ANCHE: POKEMON GO, ARRIVA L’ALLARME DALLA POLIZIA STATUNITENSE).

Ma se c’è chi che ha pensato di sfruttare questa “mania” per i propri interessi, c’è anche chi ha pensato di metterla al servizio della comunità animale. L’idea, come scrive il sito Bored Panda Animals, è nata dalla mente del direttore del Muncie Animal Shelter, Phil Peckinpaugh: per convincere i cittadini ad adottare un amico a 4 zampe, ma anche per ottenere qualche volontario in più, ha lanciato in Rete una campagna davvero originale, invitando le persone a passeggiare con i cani del rifugio mentre giocavano la loro partita con i Pokemon.

L’invito esclusivo, come dicevamo, è stato pubblicato sulla pagina Facebook del Muncie Animal Shelter e in pochissime il rifugio per animali dell’Indiana si è magicamente popolato: il post ha ottenuto subito grande successo e ben in 73 hanno deciso di partecipare a questa partita speciale. “È un bel modo per avvicinare nuovi volontari e dare la possibilità ai cani di fare più esercizio – ha spiegato poi una delle ragazze coinvolte nel “gioco”, Adrienne West, che per portare a passeggio Maya, un Pit Bull di 3 anni di cui si è letteralmente innamorata, ha guidato per ben 45 minuti. In tutto questo, c’è da chiedersi se anche da noi funzionerebbe, vista la sempre grande necessità di operatori e volontari, perché non provare?

Photo Credits Facebook