Gatti in politica: la campagna elettorale più felina di sempre

Un politico molto originale ha scelto di puntare sui gatti per la propria campagna elettorale e ha tappezzato la città con le sue immagini feline

I gatti piacciono a tutti e piacciono sempre. Deve essere questo l’assunto da cui è partito un politico “sui generis” che per la propria campagna elettorale ha deciso di affidarsi all’immagine di un bel micio bianco. No, non stiamo scherzando. Siamo in Giappone dove, un candidato ha pensato di sfruttare la grande passione della nazione per i gatti per essere eletto. Tanto da aver tappezzato la città (e i social) con i suoi manifesti “graffianti”.

Ad aver avuto l’idea è Satoshi Shima, un ex dipendente del carrier Softbank, nonché precedente membro del parlamento giapponese. L’uomo ha deciso di candidarsi per le prossime elezioni per la rappresentanza della regione Mikawa presso la prefettura di Aichi e, per raggiungere lo scopo, al posto dei soliti slogan, si è fatto ritrarre in compagnia dei mici. Il tutto, da come si legge sul sito Green Style, accompagnato da un analogo motto virale sul web: “Se troverai uno dei miei gatti bianchi, sarai molto felice”.

Così, fra gli appassionati di felini del Sol Levante, è iniziata una vera e propria caccia al tesoro: uno dei manifesti, quello dalle dimensioni decisamente giganti, sarebbe una vera e propria rarità e si pensa che, qualora lo si incontrasse sul proprio cammino, possa portare fortuna come una sorta di quadrifoglio elettorale. Certo, non è la prima volta che i felini sbarcano in un ambito “particolare”. Lo scorso anno si parlava di un micio candidato addirittura alle elezioni presidenziali Usa (LEGGI ANCHE: IL GATTO CHE VUOLE DIVENTARE PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI). Chissà, magari sarebbe anche stato meglio…

Photo Credits Facebook