Cane di 9 anni abbandonato in canile dai proprietari: non si alza più dalla cuccia

Un Pastore Tedesco di 9 anni è stato abbandonato in canile dai suoi stessi proprietari perché considerato troppo anziano. Ora la bestiola ha il cuore infranto e non lascia mai la sua cuccia

Luna ha “solo” 9 anni ed è uno splendido esemplare di Pastore Tedesco purissimo. Lei era un cane domestico a tutti gli effetti: aveva una casa, una famiglia da “proteggere” e una vita felice. Tutto questo finché un giorno le persone di cui si fidava di più, i suoi proprietari, hanno deciso di mandarla via e l’hanno abbandonata in un canile. Lei, di certo, non ha potuto capire questa scelta, tanto che il suo cuore è andato letteralmente in frantumi.

Il fatto, a quanto pare, è che Luna stesse invecchiando: certo 9 anni non sono tanti, ma un cane a quell’età non è nemmeno più un cucciolone. Insomma, Luna costituiva un peso per i suoi familiari, che hanno deciso che il suo posto fosse lontano da casa. Ora, però, il cane non si alza più dalla sua cuccia e passa le sue giornate così, triste, con gli occhi spenti e lo sguardo perso nel vuoto. Non aspetta nemmeno più il loro ritorno. Ma se per quella sua ex famiglia 9 anni erano tanti, secondo noi e, soprattutto, per chi l’accudisce con amore, sono invece troppo pochi per lasciarsi andare.

Per questo, in questi giorni, sta circolando sui social e su portali come Secondazampa, l’associazione che si occupa di dare una seconda possibilità agli animali di “seconda mano” (LEGGI ANCHE: IL CANE RUBY, DAL CANILE AL PRIMO LIBRO) la sua fotogradia con questo annuncio: “Non la volevano più… come una persona anziana viene rinchiusa in uno ospizio così si fa per i cani… lei è Luna, 9 anni, non ha capito come mai è stata rinchiusa in un box. Buona e tranquilla, trascorre il suo tempo così immobile nella sua cuccia”.

Certo, questo è il periodo delle vacanze. Certo, un Pastore Tedesco non è un cagnolino da salotto. Ma lasciare morire questo cane così senza nemmeno tentare è davvero troppo. Chi volesse adottare Luna (e questa volta per sempre), può chiamare il numero 339.5613462, diamole una mano ad alzarsi da quella cuccia.

Photo Credits Facebook