Insegna al cane il saluto nazista: youtuber arrestato [VIDEO]

Un ragazzo di 28 anni è stato arrestato a causa di un video su YouTube in cui mostrava il cane, un Carlino, mentre ripeteva il saluto nazista

Insegna al cane il saluto nazista: youtuber arrestato [VIDEO]

Quando in casa arriva un amico a 4 zampe, spesso, tendiamo a fotografarlo e a riprenderlo in ogni momento della giornata, come se non ci fosse nulla di più bello al mondo (e, in fondo, è anche così). Con l’avvento dei social, poi, i video divertenti e i profili di cani e gatti sono addirittura proliferati. Ma c’è anche chi, utilizza i propri animali e le nuove tecnologie per il motivo sbagliato, credendo di essere divertente e solo ed esclusivamente per avere qualche visualizzazione in più. Ha fatto così un ragazzo di 28 anni, Markus Meechan, che in Scozia ha insegnato al cane Carlino della sua fidanzata addirittura a fare il saluto nazista e poi, non contento, ha messo il video su YouTube.

La cosa, però, non ha portato a Markus la “gloria” sperata. Anzi. La polizia della contea di Lanarkshire lo ha addirittura arrestato. Nel filmato (che ora è stato eliminato da YouTube), infatti, si vedeva il cagnolino alzare la zampa desta e, in alcuni frammenti, osservare un discorso di Adolf Hitler davanti la tv, come in una specie di estasi. Per questo gli agenti hanno deciso che il 28enne fosse imputabile di “presunta pubblicazione di materiale offensivo online” che “ha profondamente offeso molte persone nella nostra comunità”.

“Pubblicazioni di questo genere non saranno mai tollerate – ha aggiunto il portavoce delle autorità scozzesi al The Guardian, assicurando anche che la “polizia agirà rapidamente contro ogni crimine legato all’odio a sfondo razziale, religioso, etnico o all’identità di genere, all’orientamento sessuale e alla disabilità“. Va anche detto che Markus, a dire il vero, si è anche scusato, il suo voleva essere solo uno scherzo e non aveva intenzione di offendere nessuno. Ma lo Scottish Council of Jewish Communities, parlando al Daily Mirror, ha voluto sottolineare come “l’antisemitismo non può in qualsiasi modo essere considerato come uno scherzo”.

Photo Credits YouTube