Lav lancia Let it Beee: gli agnelli a Pasqua si salvano con il flash mob

La Lav ha lanciato la sua nuova campagna contro la mattanza degli agnelli a Pasqua. E l’ha presentata con un particolare flash mob

Solo qualche giorno fa vi abbiamo raccontato la vicenda del piccolo agnello Lamberto, ritrovato appena nato in un quartiere di Roma e salvato da alcuni passanti (LEGGI ANCHE: AGNELLINO TROVATO SUL CIGLIO DELLA STRADA SI SALVA 2 VOLTE). La sua sembrava una favola, in un periodo in cui purtroppo essere un agnello non è così facile: la Pasqua. Già perché, come ogni anno, un’antica e superata tradizione culinaria vuole che sulle tavole degli italiani vengano serviti questi docili animaletti.

Ed è proprio per contrastare questa usanza che la Lav (Lega anti vivisezione) è tornata in piazza con una nuova campagna (e un flash mob) dal nome evocativo che si ispira a una canzone dei Beatles, Let it Beee (ovvero “lasciali belare”) un obiettivo preciso: “Augurare ad agnelli e capretti un futuro oltre la Pasqua” e ribadire l’impegno contro la macellazione di centinaia di migliaia di esemplari, in vista delle festività.

“La sequenza drammatica – sottolinea la Lav in un comunicato ufficiale – si ripete ogni anno: piccoli di poche settimane strappati alle madri, caricati sui camion e trasportati in condizioni drammatiche. Arrivati a destinazione, attendono terrorizzati il loro turno, sentendo le grida dei compagni, guardandoli morire, immersi nel pungente odore del loro sangue. Tre minuti di agonia prima che sopraggiunga la morte per dissanguamento, dopo che gli è stata tagliata la gola, spesso ancora coscienti perché lo stordimento, obbligatorio per legge, non è stato praticato”.

L’alternativa c’è e la Lav la propone. Niente animali sulle tavole imbandite, ma un pranzo altrettanto importante con preparazioni ad hoc. Si tratta del menu “cruelty free”, appositamente ideato per la Lav dallo chef Martino Beria e disponibile sul sito web www.lav.it. Dategli un’occhiata o, se preferite, potete scegliere tra alcune delle ricette vegane disponibili su Velvet Body. La vostra Pasqua sarà altrettanto gustosa e meno crudele.

Photo Credits Facebook