‘Kedi’, il film sui gatti di Istanbul: esseri speciali trattati con estremo rispetto [VIDEO]

Arriva ‘Kedi’, il film documentario sui gatti di Istanbul, dedicato alla vita straordinaria di questi felini che vengono considerati quasi animali sacri

Forse non ci crederete mai, ma ad Istanbul se nasci gatto sei un essere fortunato. Perché in questa straordinaria città turca, i felini sono trattati con rispetto da tutti gli abitanti che li sfamano, li aiutano se malati, li coccolano e si fanno coccolare da loro, si occupano della loro igiene. Tanto che molto raramente si incontrano mici malandati o affamati, anche se vivono per strada. Insomma, i gatti a Istanbul rappresentano un po’ l’unicità di questo luogo magico. Ed è proprio questa unicità che viene raccontata nel film documentario Kedi (“Gatto”) di Ceyda Torun di cui potete vedere il trailer al termine dell’articolo.

La pellicola è stata realizzata raccogliendo le testimonianze dei semplici cittadini e negozianti, proprietari di gatti e no, per cercare di capire come Istanbul possa essere vissuta dai mici soprattutto perché, come dice il regista: qui un gatto non è solo un gatto, ma incarna il caos e la cultura della città. Anche perché la religione islamica tradizionalmente è molto legata ai gatti: Maometto, il grande profeta dell’Islam, aveva lui stesso una gatta di nome Muezza, che teneva sempre in grembo mentre predicava.

Secondo una leggenda fu proprio la gatta ad aiutarlo a catturare un serpente che si era intrufolato nella manica della sua tunica, per questo i mici sono considerati animali quasi sacri. Si dice che i gatti sappiano che Dio esiste, sanno che noi siamo solo degli intermediari afferma uno degli intervistati, tanto che gli istanbulioti quando vogliono avere un gatto in casa, ne adottano uno dalla strada, magari che si è presentato alla loro porta di propria iniziativa. Questi mici sono considerati “ospiti di Dio” (in turco Tanri misafiri) e per questo trattati con tutti gli onori.

Se volete vedere Kedi, sappiate che uscirà in questi giorni negli Stati Uniti ed è stato presentato in Turchia lo scorso 21 febbraio. Non è chiaro se arriverà sugli schermi italiani, ma speriamo che presto la Rete ci dia buone notizie in merito. Noi vi terremo aggiornati.

Foto Credits YouTube