Lilica, il cane che ogni notte percorre 6 chilometri per portare da mangiare alla sua famiglia

C’è un cane che ogni notte percorre circa 6 chilometri per trovare cibo da portare alla sua famiglia molto povera. Ecco la sua storia

Ci sono persone incredibili come il veterinario che canta per il cane impaurito, e ci sono animali incredibili come Lilica, la cagnolina della storia che vi raccontiamo oggi. Lilica è una randagia brasiliana che vive in un quartiere povero di San Carlos, in Brasile, insieme ad altri animali e alla sua famiglia umana molto povera.

Ed è proprio per loro che Lilica, ogni notte, percorrere molti chilometri sfidando il traffico, solo per portare cibo ai suoi amici e “fratelli”: un altro cane, un gatto, un paio di galline e un mulo. Da quello che racconta la stampa estera, la piccola meticcia color nocciola è stata abbandonata in una discarica quando era solo una cucciola. A salvarla è stato Neile Vaina Antonio, il custode, che ha deciso di accudirla. Lilica è presto diventata amica di tutti gli altri animali di quel luogo angusto.

Qualche anno fa, la 4 zampe rimase incinta e partorì 8 cuccioli. Ma sapendo che il poco cibo a disposizione non sarebbe bastato per tutti, iniziò a uscire la sera, in cerca di scarti. Ed è proprio in una delle sue escursioni notturne che ha incontrato la volontaria animalista Lucia, un’insegnante che iniziò a darle da mangiare. “Camminava e annusava i bidoni della spazzatura e ha richiamato la mia attenzione. Ho pensato che fosse senza casa, perché era alla ricerca di cibo – ha raccontato poi Lucia – Così le ne ho offerto un po’. Un giorno, ha smesso di mangiare, ha afferrato la busta ed è corsa via, portandosela dietro. Il cibo cadde lungo la strada, perché la busta era aperta. Il giorno dopo, quando ha finito di mangiare, ho legato la busta. E lei l’ha presa. Da quel giorno in avanti, è così che facciamo facciamo. Lego la busta e lei la porta via“.

Incuriosita da quel particolare atteggiamento, la donna ha deciso di seguire il cane, per capire dove portasse la busta. Ha scoperto così che Lilica aveva una famiglia e che a loro portava il cibo ogni notte. Per questo ha deciso di raccontare al mondo la sua impresa. Perché storie così vanno raccontate.

Foto Credits Facebook