Abbandonano il cane in canile: è nato un bimbo e non lo vogliono più

Il 28 gennaio scorso, Bishop, un bel cagnolone simil Pit Bull di circa 10 anni, era convinto di andare a fare una passeggiata con la sua famiglia. Dopo tutto, aveva fatto parte di quella famiglia da sempre e non aveva motivo di dubitare di loro. Ma il 28 gennaio scorso non è stato un giorno come tutti gli altri per Bishop, perché i suoi proprietari, che lui amava e venerava, lo hanno portato all’Animal Control Cobb County, in Georgia, per abbandonarlo. Il motivo? In casa era arrivato un bambino e loro non potevano (o, meglio, non volevano) più tenerlo. Ironia della sorte, mentre lo lasciavano, hanno anche detto al personale della struttura che Bishop era un cane buono, soprattutto con i bambini.

Il 4 zampe, da come hanno raccontato i volontari che lo hanno accolto al sito www.examiner.com, era così sconvolto quando ha visto la sua famiglia andare via che ha iniziato ad agitarsi e a grattare prima il pavimento, poi la porta cercando di attirare la loro attenzione. Non capiva come mai lo avessero dimenticato in quel posto sconosciuto. Il suo dolore è stato così intenso da far scoppiare in lacrime anche il personale del rifugio, tristemente abituato a situazioni del genere.

Ora, quello che i responsabili dell’Animal Control Cobb County sperano è che questo cucciolone di circa 80 chili possa trovare presto qualcuno che lo ami sul serio e che sappia ricucire il suo cuore spezzato. Per questo hanno diramato un annuncio per lui sulla loro pagina Facebook e hanno chiesto agli utenti di condividere il più possibile la sua storia. Sperando che trovi in fretta qualcuno degno di lui, vogliamo condividere con voi un pensiero che da quando abbiamo letto la storia di Bishop non riusciamo a scacciare dalla nostra testa: che tipo di genitori possono essere due che abbandonano senza colpo ferire un cane che hanno cresciuto per 10 anni?

Foto by Facebook