Vive con 1000 gatti in una casa mobile: “E’ successo un passo alla volta”

A Lynea Lattanzio, una donna che originaria della California, i gatti sono sempre piaciuti. Ma non avrebbe mai pensato che un giorno ne avrebbe avuti oltre mille esemplari in casa. Certo, direte voi, forse si è fatta prendere un po’ troppo la mano, ma Lynea non è un’accumulatrice di felini, bensì una benefattrice che ha deciso di votare la sua esistenza a salvare queste meravigliose creature dalla strada e dai rifugi che negli Stati Uniti praticano l’eutanasia.

La Lattanzio ha iniziato a recuperarli nel 1992 e già entro la fine del primo anno aveva aiutato ben 96 felini, riuscendo a trovare per tutti nuove famiglie che potessero accudirli. Secondo quanto ha raccontato lei stessa in una recente intervista al Mirror, negli ultimi 20 anni la donna è riuscita a gestire più di 20mila esemplari, sempre trovando per loro una casa. “Sono in cima alla lista fra le più eccentriche delle gattare – ha detto scherzando – non credo che vi sia nessuno che ha vissuto con 28mila gatti negli ultimi 24 anni. È probabilmente un record. Quando ero single, e non avevo figli, ho comprato questa residenza da oltre 10mila metri quadrati e ho pensato cosa farne. Ho quindi cominciato a ospitare gatti, ma non era mia intenzione arrivare a più di mille, è successo un passo alla volta“. Per dare più i suoi gattoni, inoltre, Lynea ha rinunciato anche a costruire una vera e propria casa e si è trasferita in un piccolo prefabbricato mobile.

Oggi la sua residenza è composta da diverse strutture comprensive di tutte le necessità per i gatti, una sorta di “santuario”, la Cat House On The Kings, riconosciuto come il più grande rifugio privo di gabbie e di soppressioni della California. Tutti i mici qui sono ben accuditi, alimentati, curati e vivono in spazi sufficientemente ampi e soprattutto puliti. Con il tempo, l’appassionata ha seguito corsi specializzati di tecniche veterinarie, investendo in quest’attività tutti i suoi fondi. Attualmente, con lei collaborano alcuni volontari che cercando le famiglie per gli animali ospiti. Se non dovessero trovarle non c’è da preoccuparsi, alla Cat House c’è sempre posto…

Foto by Facebook