Federica Trivelli, la donna che “sussurra” ai maiali: “Loro per me sono come figli”

Ci sono persone che amano i cani, quelle che preferiscono i gatti, chi adora i conigli e chi non può vivere senza… maiali. Sì, proprio i maiali, come Federica Trivelli, Fedy come la chiamano tutti, che nel Torinese ha creato uno speciale rifugio dedicato ai suini salvati dal macello, La Piccola Fattoria degli Animali, un’organizzazione totalmente autofinanziata e che presto diventerà una Onlus. Di recente, Federica è stata intervistata dal sito www.liberoquotidiano.it e ha raccontato l’inizio del suo “colpo di fulmine” verso questi animali che per lei vengono prima di qualsiasi cosa, anche del fidanzato (quando una volta un uomo le ha chiesto di scegliere, infatti, lei non ha avuto dubbi).

A quanto pare, agli inizi degli anni Novanta, la Trivelli insieme ad alcuni attivisti animalisti andava nei macelli di tutto il mondo, perché voleva fotografare tutto e raccontare cosa accadeva là dentro. Ed è stato in un allevamento della California che la sua vita è cambiata per sempre: c’era una batteria di scrofe che stavano per partorire e, a quanto pare, le avrebbero macellate di lì a poco. “Ho appoggiato la mano sulla schiena di una di loro – ha detto Federica – e lei si è girata a guardarmi, penso che nessuno l’avesse mai carezzata. Il suo sguardo mi è penetrato nell’anima. Allora ho capito“.

Da quel momento i maiali sono diventati la sua ragione di vita. “Vorrei far capire al mondo che anche i maiali vanno rispettati e possono essere animali da compagnia” ha affermato l’animalista, che conosce perfettamente queste creature e sa come possono essere intelligenti, protettive e, nonostante le credenze popolari, anche molto pulite. Al momento, La Piccola Fattoria degli Animali conta 20 maiali: il più piccolo pesa 70 chili, il più grande 400. Alcuni arrivano dai sequestri, altri dai macelli. “Lavoro tanto con la polizia giudiziaria – ha aggiunto – l’altro giorno mi ha contattato il ministero della Salute per chiedermi se ne potevo ospitare una ventina“. E se vi state chiedendo se i maiali amano Fedy quanto lei ama loro la risposta è sì: “Non sono mai invadente – ha concluso – Semplicemente mi considero parte di un branco in cui sono stata accettata, loro per me sono i miei figli“. E poi basta dare un’occhiata alle foto della gallery per capirlo…

Foto by Facebook