Cani, gatti ed eutanasia: perché la “dolce morte” fa ancora paura?

Eutanasia: una parola che nessun proprietario di cane, gatto, coniglio, cavallo ama dire a voce alta. Perché quello dell’eutanasia animale è un argomento doloroso, sgradito, un tabù. Eppure in Italia porre fine alle sofferenze di un pet è una cosa non solo legale, ma anche consigliata purché venga praticata per alleviare le sofferenze di una bestiola malata e giudicata inguaribile.

Negli anni, però, ci sono stati casi che hanno portato l’opinione pubblica a guardare questa pratica con sospetto. Sui giornali si è spesso letto di proprietari che chiedevano la soppressione del loro animaletto non perché terminale, ma perché ormai rappresentava un ingombro per loro. E ci sono stati anche veterinari compiacenti loro malgrado che hanno accettato la cosa, per evitare che queste bestiole finissero in strada o nei canili pubblici già sovra popolati. Oltre a quelli che lo hanno fatto solo per denaro. Solo qualche giorno fa, inoltre, Dwayne Johnson, l’attore meglio conosciuto come The Rock, ha postato in Rete la foto del suo cane Brutus senza più vita. Nonostante fosse solo un cucciolo, la star è stata costretta a sopprimere il Bull Dogue Francese che aveva mangiato funghi velenosi e non sarebbe potuto sopravvivere a lungo. Una foto che ha fatto molto discutere il web. Era necessaria? A questo non sappiamo rispondere, per lui sì, perché “fa parte delle responsabilità di chi prende un animale con sé” ha dichiarato.

Va detto, comunque, che il protocollo chiarisce che la decisione relativa “all’abbattimento del paziente” spetta sempre al medico competente. Sarà lui a consigliare il proprietario sulle modalità di questa morte definita “dolce”. Ma si può definire così la fine della vita di un essere che abbiamo amato tanto? Secondo noi si può e si deve nel rispetto proprio del sentimento che avete provato per quel peloso. Ma se si arriva a questa decisione, poi, si deve esserci, bisogna rimanere accanto al proprio amico fino alla fine. Questo è quello che consigliano i dottori e questo è quello che un vero proprietario di un animale deve riuscire a fare. Fa parte delle sue responsabilità. Altrimenti, meglio non prendere 4 zampe in casa. Siete d’accordo?

Foto by Facebokk