Faenza, cani e gatti soli in casa per giorni: i proprietari negano, ma la storia è strana

Piangevano da giorni 2 cani di piccola taglia e 2 gatti di Faenza, chiusi in quell’appartamento che stava per diventare la loro tomba. Ed è stato proprio grazie all’incessante abbaiare dei piccoli 4 zampe se, finalmente, dopo quasi una settimana, i vicini rientrati dalle ferie si sono accorti di loro. A quanto pare, gli animali erano stati lasciati soli in casa da una coppia che, partita per le vacanze, li aveva affidati a una signora che sarebbe dovuta andare a prendersene cura quotidianamente, dandogli da mangiare, da bere e facendo uscire i cagnetti per una passeggiata. Ma quella donna gli animali non l’hanno praticamente mai vista.

Il culmine della disperazione, secondo quanto raccontato dal sito www.romagnanoi.it, è stato toccato venerdì sera quando, in una Faenza silenziosa (se si esclude il tradizionale concerto di Ferragosto) il lamento di quelle povere bestiole ha insospettito passanti e condomini che, preoccupati per la sorte dei pets, hanno avvertito la polizia municipale. Intorno alle 21.15 è giunta in piazza Martiri della Libertà una pattuglia: quando gli agenti hanno constatato l’impossibilità di accedere all’appartamento, oltre a quella di mettersi in contatto con la coppia che lo abita, hanno chiamato i pompieri. Uno di loro ha così appoggiato una scala al muro della palazzina ed riuscito a entrare da una finestra, per poi aprire la porta d’ingresso ai colleghi che si sono trovati di fronte uno scenario inquietante: l’odore era nauseabondo, tanti gli escrementi sia di cane che di gatto nelle stanze, mentre le bestiole sembravano esauste.

A disposizione dei quadrupedi c’era una vasca colma di croccantini e un’altra d’acqua stagnante, ma era evidente che non veniva assicurata a loro nemmeno una visita quotidiana. Dopo poco i poliziotti sono anche riusciti a mettersi in contatto con i proprietari degli animali e così hanno saputo della donna che avrebbe dovuto prendersene cura che, però, si è “casualmente” palesata e ha portato via gli animaletti con sé su suggerimento dei legittimi padroni. In tutto ciò, la cosa davvero strana di questa storia, almeno a nostro parere, è che i 2 proprietari si siano fidati ancora una volta di chi non aveva accudito i cuccioloni a dovere, permettendo che li portasse nella sua casa. E, a parte un esposto dell’assistenza sanitaria locale (obbligatorio dopo l’intervento delle forze dell’ordine), sembra che non ci seguiranno denunce. Non pensate anche voi che qualcosa in questa vicenda non torni?

Foto by Facebook