Cani: i 5 pericoli della stagione estiva secondo l’Aspca

Del “problema” del caldo estivo per i cani e dei possibili colpi di calore (e di come prevenirli) ne abbiamo parlato nei giorni scorsi. Eppure, le alte temperature non sono l’unica cosa a cui bisogna fare attenzione in questa stagione. Anzi, secondo quanto affermato dal dottor Oscar Grazioli sulle pagine de Il Giornale, la calura è solo uno dei pericoli che potrebbero minare la salute del migliore amico dell’uomo e nemmeno il peggiore. Per fare chiarezza sulla questione, infatti, il medico ha riportato una lista redatta dall’associazione americana per la prevenzione delle crudeltà sugli animali (Aspca).

Cani: i 5 pericoli della stagione estiva secondo l’Aspca

Al primo posto della sua lista, infatti, il veterinario sostiene ci siano i fuochi d’artificio. Effettivamente, siamo abituati a pensare ai fuochi artificiali solo in occasione dell’ultimo dell’anno, mentre, in tutta Italia, sia per Ferragosto che per le tradizionali feste patronali, è previsto lo spettacolo pirotecnico notturno. Ma, come sappiamo, sono moltissimi i cani che temono quei rumori secchi e tonanti, tanto che alcuni potrebbero sentirsi male o tentare di fuggire. E se al numero due troviamo il sole e il caldo, al terzo posto, l’Aspca indica come pericolose anche le sostanze chimiche tossiche che vanno dai banali repellenti per zanzare, agli insetticidi più potenti.

La lista prosegue poi con le grigliate estive, un vero must dell’estate. Perché sono in molti che credono sia naturale gettare gli avanzi (ovvero gli ossi) al cane senza considerare che questi potrebbero causare un blocco intestinale che si risolve con un intervento chirurgico d’urgenza, ma solo se si è fortunati, perché l’animale potrebbe anche morire. Al quinto e ultimo posto, infine, c’è chi si porta in auto il cane e lo lascia in macchina mentre va a fare la spesa. Un pericolo mortale per i pelosi (bastano 10 minuti) ma che, purtroppo, molti proprietari incoscienti continuano a non ritenere importante.

Foto by Facebook