Pastore Tedesco, Setter e Labrador: i cani più amati dagli italiani secondo l’Enci

Che gli italiani siano sempre più amanti degli animali è indubbio. Un recente studio di AstraRicerche per Agras Delic ha evidenziato come cani e gatti fossero diventati quasi come figli nelle case dei nostri connazionali che, secondo un’altra ricerca, sono anche tra i proprietari più premurosi e affettuosi d’Europa. Ma in fatto di cani, ad esempio, quali sono le razze più richieste? A questo proposito ci viene in aiuto l’Enci (Ente nazionale
della cinofilia italiana) che ha stilato una classifica dei “migliori amici dell’uomo” più apprezzati (e diffusi) nel nostro Paese: noi vi presentiamo i primi tre, ma una classifica più ampia la trovate anche su Vanity Fair.

Numero uno è il Pastore Tedesco: attenzione, obbedienza, vigilanza, fedeltà e incorruttibilità, così come coraggio e resistenza sono le qualità che più caratterizzano questo cane. Molto attaccato al suo umano, farà di tutto per meritare i suoi complimenti. Estremamente sensibile, sotto quel suo aspetto fiero, preferirà le carezze a una ghiottoneria al termine di una prova positiva.

Posizione numero due per il Setter Inglese. Creatura estremamente socievole, questo cane si affeziona moltissimo alla propria famiglia. E’ poco adatto a proprietari inattivi, fanatici della pulizia che poco sopporterebbero tutti i residui che rimangono attaccati alle frange di pelo sulle zampe e sulla coda. Ama i bambini e vuole essere sempre coinvolto nella vita familiare.

Medaglia di bronzo per il Labrador Retriever, cane sicuramente dotato di un’intelligenza straordinaria, che lo rende al tempo stesso premuroso e docile con i bambini e più irruento e giocoso con gli adulti. Il suo desiderio più grande è quello di meritarsi un premio o una carezza dal suo proprietario ed è piuttosto facile da addestrare. Non è assolutamente aggressivo (se cercate un cane da guardia non fa al caso vostro), si limiterà infatti solo ad abbaiare in caso di estranei.

Foto by Pinterest