Danza di gatti morti: il crudele gioco di un gruppo di studenti [VIDEO]

Raccapricciante. E’ questo l’unico aggettivo che ci viene in mente per descrivere il filmato realizzato da un gruppo studenti del corso di anatomia di una scuola americana che ha organizzato una sorta di “danza dei gatti morti”, prima di eseguire sui felini i normali esami previsti dal loro istituto. Nel video riportato dal Daily Mail si vedono i giovani “dottorini”, con tanto di camice bianco, in fila dietro ai banchi e con in braccio i corpi esanimi di poveri gattini. A dirigerli e a riprenderli in questo balletto (che definire solo di pessimo gusto equivarrebbe a fargli un complimento), un sedicente regista, probabilmente un altro studente, che ha poi pensato bene di postare il tutto su Facebook.

Danza di gatti morti: il crudele gioco di un gruppo di studenti [VIDEO]

Ed è stato per questo che la “danza dei gatti morti” ha fatto il giro del mondo, grazie al social. Alla fine del filmato, inoltre, si vede un cartello con la scritta “Piccolo and the Pussycats“. Bene, sembra che Leslie Piccolo sia proprio il nome di un insegnante di scienze dell’istituto frequentato dai baldanzosi giovanotti, ma non è chiaro se fosse presente o meno al momento della registrazione. Come se non bastasse, per rendere il video ancora più da brividi, le bestiole vengono fatte muovere al ritmo di Meow mix, ovvero la musica di una nota pubblicità di cibo per gatti. E, soprattutto, quello che colpisce di più è il volto sorridente dei protagonisti che non sembrano rendersi conto di quello che stanno facendo.

Nonostante lo sgomento degli utenti della Rete (e dei molti giornali locali che si sono occupati della storia) forse dopo questa vicenda, che alcuni hanno definito solamente una “ragazzata”, potrebbe uscirne qualcosa di buono. Infatti, sembra che la Peta (People for Ethical Treatment of Animals) abbia chiesto che venga finalmente bandita la dissezione di animali nelle scuole e che, inoltre, abbia già inoltrato numerose lettere all’amministrazione dell’istituto, sostenendo che il video violi le linee guida dell’educazione scientifica che prescrivono di trattare gli animali eticamente e con rispetto. Secondo i dati raccolti dalla nota associazione animalista, infatti, negli Stati Uniti oltre dieci milioni di animali vengono uccisi ogni anno per la dissezione e il gruppo si sta battendo già da tempo perché, almeno nelle scuole, vengano utilizzati metodi alternativi.

Foto by Facebook