Prendere un cane o no? Come capire quando non è il caso

Si dice sempre di come il cane sia “il miglior amico dell’uomo”, ma non si capisce bene se il detto includa tutti gli esseri umani o solamente alcuni. Perché ammettiamolo, i 4 zampe sono meravigliosi, ma piuttosto impegnativi. Questi animali non solo hanno bisogno di compagnia, ma anche di essere educati, di essere portati a correre e giocare, di essere spazzolati, puliti e curati ogni giorno che saranno con voi. Alcuni di loro, inoltre, sono problematici o si portano dietro forti traumi, e non è semplice viverci insieme. Chi ha poco tempo e poca pazienza, dunque, dovrebbe riflettere attentamente prima di compiere una scelta come questa.

Già, perché, un cane non può e non deve essere visto come una moglie o un marito da cui si può sempre divorziare se non ci si va più d’accordo. E nemmeno come un figlio che, una volta cresciuto, inizierà la propria esistenza altrove. I pelosi saranno completamente dipendenti da voi per tutto il corso della loro vita e che, in media, dura tra i 10 e i 14 anni (ma anche di più) in base alla tipologia e alla razza d’appartenenza, quindi è bene essere preparati. Se siete tra coloro che amano l’ordine e la pulizia assoluta, in più, il cane non fa decisamente al caso vostro. E’ inevitabile: cuccioli e cuccioloni di ogni età e forma scombussolano parecchio l’ambiente in cui vivono, perdendo peli, graffiando il parquet o rosicchiando mobili e tappeti.

Va detto che i cani possono imparare più o meno tutto quello che i proprietari sono disposti a insegnare loro. Ma va detto anche che i proprietari devono avere voglia di insegnare e, per farlo, serve sia costanza che pazienza. Un essere umano che trascura l’educazione del suo cucciolo molto probabilmente avrà vicino un cane adulto difficile da gestire, capace di mettere a rischio la serena e civile convivenza con altri umani e altri cani. Come se ciò non bastasse, c’è ancora un’altra considerazione da fare: le vostre vacanze, infatti, non saranno più le stesse. Se avete l’abitudine di fare spesso weekend fuori porta o ferie alla scoperta di Paesi lontani, sappiate che dovrete raggiungere diversi compromessi una volta preso un cane.

Sorvolando, infine, la questione economica (avere un cane è comunque piuttosto dispendioso tra pappe, veterinario, giochi e pensioni) c’è un ultimo motivo per cui, secondo noi, è bene fare una riflessione in più prima di prendere un compagno peloso: loro se ne andranno sempre prima di voi. Per molti la perdita di un animale è un’esperienza durissima, da cui non è facile riprendersi. Ma se siete arrivati fino a qua convinti comunque che un cane vi renderebbe la vita più bella vuol dire che siete davvero pronti: il vostro 4 zampe è là fuori da qualche parte e sta solo aspettando voi.

Foto by Facebook