Il cadavere di un cane gettato tra i rifiuti: è giallo a Roma

La scena sembra quella tristemente nota ai residenti di Morena, zona a sud est della Capitale, abituati a trovare sacchi dell’immondizia sparsi in mezzo alla strada, gettati a terra da chi prima ha rovistato tra i rifiuti. Ma stavolta, da una busta di plastica, è “spuntata” una cosa che non si era mai vista prima: il cadavere di un cane. La triste scoperta è stata fatta in via Casale Agostinelli da una consigliera del Municipio VII, Federica Lenci. La donna, come ha raccontato a RomaToday, stava andando ad accompagnare il figlioletto da un amico, quando ha visto un gruppo di persone che si apprestavano a “perquisire” i cassonetti in cerca di suppellettili.

Come spesso mi capita di fare – ha spiegato la Lenci al quotidiano online – ho detto loro di fare attenzione a non lasciare nulla per strada. Erano circa le 16.15. Poco dopo sono ripassata e ho trovato un sacco lasciato a terra“. La donna così decide di fermarsi per raccogliere la busta e metterla nel cassonetto. Si avvicina e subito capisce che qualcosa non quadra, si avvicina ancora di più e dalla plastica scorge la testa di un animale, una cane. “Non si trattava di un cucciolo – ha continuato – mi è parso infatti di medie dimensioni“. A quel punto alla consigliera si sono accostati anche altri passanti e, dopo poco, sono giunti i vigili urbani.

I resti del povero cucciolone, però, non sono stati rimossi subito . Il suo corpo è stato coperto e spostato un po’ dalla strada, per evitare che venisse investito da qualche automobilista distratto. Poi, la mattina seguente al macabro ritrovamento, la signora Lenci, dopo aver constatato che fosse ancora tra i rifiuti, ha chiamato il canile e sono stati loro a portarlo via. In tutta la zona, ora, ci si chiede chi possa averlo gettato via così, come fosse un vecchio soprammobile rotto. Un mistero questo che, molto probabilmente, non sarà mai svelato.

Foto by Facebook