Giorgia Monni e le sue opere: “Grazie ai cani e ai gatti ho trovato la giusta ispirazione”

Gli animali, si sa, sono capaci di infinite risorse. E noi esseri umani, nei momenti di difficoltà, dovremmo imparare da loro. Perché sono tenaci, amorevoli e pieni di sorprese. Qualità che Giorgia Monni, una grafica editoriale romana con diversi anni di esperienza alle spalle, ha saputo invece sfruttare al meglio quando si è improvvisamente trovata, diciamo così, con “molto più tempo libero del solito”. Sono stati proprio i cani e i gatti a darle l’ispirazione giusta per i suoi “ritratti d’autore” che, in questi giorni, stanno letteralmente spopolando sul web. Per questo, l’abbiamo incontrata per chiederle come le è venuta questa stravagante (e vincente) idea di raffigurare gli animali domestici come fossero quadri rinascimentali.

Giorgia Monni e le sue opere: “Grazie ai cani e ai gatti ho trovato la giusta ispirazione”

Giorgia, da dove nascono le sue opere?
Diciamo che ho iniziato un po’ per gioco in famiglia e con gli amici. Sono tanti anni che lavoro come grafica freelance e non ho mai avuto difficoltà a svolgere il mio mestiere. Poi, negli ultimi tempi, le cose sono un po’ precipitate. Così ho cercato di reinventarmi e sono nati questi fotomontaggi di animali, che a me sono sempre piaciuti. Sono cresciuta con i cani, mentre da adulta ho vissuto con i gatti e volevo rendere omaggio a queste creature così speciali con un pizzico di ironia, che non guasta mai.

E poi cos’è successo?
Ho iniziato a fare qualche mercatino qui a Roma, dove vivo. Volevo vedere come andava ed erano tantissimi a fermarsi e a chiedermi se poteva ritrarre anche il loro cucciolo in quel modo. Insomma, sono nati i primi quadri “a richiesta”. Nel frattempo, ho aperto anche la mia pagina Facebook, Chi fa da sé, e ho iniziato a rice­vere sempre più ordini. La cosa che mi diverte è vedere le persone che usano una mia opera come loro foto profilo. Credo sia un grande sintomo di apprezzamento.

Ma se qualcuno volesse far ritrarre il suo cane o il suo gatto che deve fare?
Contattarmi su Facebook o sul mio sito (www.gi-emme.com) e inviarmi qualche fotografia nitida del suo amico a 4 zampe. Poi sono io a scegliere in che quadro antico adoperarla. Certo, prima mi metto sempre d’accordo con il potenziale cliente, anche perché ho imparato che si è sempre molto suscettibili quando si parla di Fido e Micio.

Ritrae solo cani e gatti?
Al momento sì. Ma solo perché non ho ancora avuto richieste diverse. Ma sono disponibile anche a furetti, conigli, cavie… anzi sarebbe anche una nuova sfida per me!

Foto by Facebook