Gatto Peterbald, l’eleganza di un abile saltatore

Il gatto Peterbald è un felino di origine russa piuttosto recente, con pelliccia rada o nulla, nato dall’accoppiamento fra esemplari di tipo Siamese e gatti nudi russi Don Sphynx, dopo che nel 1987, alcuni allevatori iniziarono ad accarezzare l’idea di creare un gatto nudo con l’eleganza di un siamese. Fu così che, sotto la supervisione del dottor Mironova, nel 1994 nacque la prima cucciolata di quelli che in seguito furono chiamati i Petersburg Sphynx e, più tardi, solo Peterbald: ossia dei gatti con una pelliccia molto sottile e fragile che in alcuni esemplari tendeva a diradarsi diventando nudi. Morfologicamente questi gatti avevano tutte le caratteristiche fisiche dei Siamesi e degli orientali, da cui discendevano, ed è per questo che ancora oggi gli accoppiamenti consentiti per selezionare i Peterbald sono unicamente con queste due razze.

Gatto Peterbald, l’eleganza di un abile saltatore

Aspetto: la testa è decisamente più lunga che larga a forma di triangolo isoscele che ha la base fra le orecchie è scende allungandosi notevolmente verso il naso. Il profilo è completamente dritto. Il collo è lungo e slanciato. Le orecchie molto grandi e appuntite sono posizionate in basso ai lati della testa. Gli occhi di media grandezza non sono né incavati né protuberanti. Hanno forma di mandorla e sono posizionati obliqui sul cranio. Possono essere di colore verde oppure azzurri. La coda è sottile anche alla base. E’ possibile la nudità completa, ma solitamente è coperto da un sottile strato di peluria che lo fa sembrare di velluto. In allevamento sono accettati anche esemplari di tipo “brush”, ossia con peluria più folta sul corpo, questi gatti però non sono ammessi alle esposizioni. E’, invece, ammessa qualsiasi colorazione.

Temperamento: il Peterbald è socievole sia con gli esseri umani che con altri gatti. Affettuosi e giocherelloni, hanno la classica intelligenza e attività del gatto Siamese, che li porta ad essere dei compagni presenti e molto atletici. Non sono adatti a chi vuole un cucciolo che rimanga sempre sul divano o a giocare su pavimento, il Peterbald infatti è un abile saltatore e adora esplorare tutta la casa, salvo poi appisolarsi sulle spalle del padrone come il suo diretto predecessore orientale.

Prezzo: molto costoso parte dai 1000 euro in su in base alla genealogia.

Curiosità: la vocalità del Peterbald è notevolmente pressante, questi sanno emettere differenti vocalizzi i quali li aiutano a comunicare con il proprietario.

Foto by Facebook