Quando in casa c’è un coniglio: consigli per allevare questo buffo animale

Tra tanti cani e gatti, avete mai pensato di prendere un coniglio? Dovete sapere che anche questo simpatico animaletto può vivere comodamente in un appartamento. Anzi, allevarlo può essere un esperienza molto gratificante per voi, perché questi pelosetti adorano passare il proprio tempo con le persone, l’importante è seguire una serie di semplici accorgimenti.

Prima di tutto, poiché “sgranocchiare” è il passatempo preferito dai conigli, quando li si lasciano liberi per casa è bene nascondere i cavi elettrici e le piante da appartamento (che per loro sono tossiche). Inoltre, se tenete ai divani, alle coperte e agli angoli dei mobili, non perdeteli ma troppo di vista. Va anche detto che i conigli hanno bisogno di spazi adatti per correre e saltare: possono vivere in una gabbia (di grandezza adeguata e da pulire almeno due volte a settimana con acqua calda e sapone), ma vanno fatti uscire spesso.

Per quanto riguarda l’alimentazione, invece, potete sbizzarrirvi su molti tipi di ortaggi e verdure fresche. Vanno benissimo lattuga, sedano, carote, finocchi, peperoni, radicchio rosso, da somministrare 2 volte al giorno (diciamo a pranzo e cena). Di particolare importanza per il piccolo lagomorfo è l’aggiunta del fieno che dev’essere sempre presente in quantità e ovviamente di acqua pulita, che può essere fornita tramite apposito abbeveratoio oppure in una piccola ciotola.

PERCHE’ I CONIGLI SBATTONO LE ZAMPE?

Come tutti gli animali domestici, inoltre, i conigli hanno bisogno di affetto, attenzioni e di controlli di routine, poiché difficilmente manifesteranno i propri disagi. Quando dimostrano il proprio dolore, infatti, solitamente è troppo tardi per intervenire. Per questo sono consigliate le visite periodiche dal veterinario, almeno un paio di volte l’anno.

Infine, i conigli hanno anche prezzi piuttosto abbordabili: in un negozio di animali si aggirano intorno ai 20 euro, ma possono costare anche di più se la razza è particolarmente pregiata.

Foto by Facebook