Il cane e gli alimenti da evitare: quali sono?

Molti degli alimenti amati dagli uomini sono nocivi per i cani, a volte anche letali. Il padrone dovrà sempre fare attenzione a fare in modo che il cane non rubi cibi dalla tavola e soprattutto non dovrà cedere agli occhi dolci che i cani fanno per convincere il loro amato padrone a cedergli un pezzetto di cibo. Ecco quali sono gli alimenti da evitare assolutamente: per prima cosa il cioccolato, tanto buono da potenzialmente letale per un animale.

Il cane e gli alimenti da evitare: quali sono?

PERCHE’ I CANI ULULANO COME I LUPI?

Il cacao infatti contiene teobromina, una sostanza chimica che può causare danni al cuore, ai polmoni, ai reni e al sistema nervoso centrale. Ne bastano 50 grammi per avvelenare un cane di piccola taglia e se ingerito in grandi quantità può provocare la morte; se il cane mangia del cioccolato è bene agire tempestivamente aiutando a farlo vomitare e portandolo immediatamente dal veterinario. Attenzione anche a caramelle e gomme da masticare, in particolare quelle contenenti xilitolo che provocano nel cane un abbassamento dei livelli di glucosio con conseguente depressione del sistema nervoso centrale. Il cane non riesce poi a digerire il lattosio, spesso contenuto nello zucchero.

No anche a cipolle, aglio e cavoli: il cane non li metabolizza e fa fatica a digerirli. Questi alimenti possono causare vomito, diarrea, urine di colore scuro e anemia; importante resistere alla tentazione di far assaggiare all’animale un po’ di pasta al sugo fatta con il soffritto: bastano piccole quantità per farlo star male. Divieto assoluto anche per luppolo, noce moscata e alcool che possono portare l’animale alla morte. No agli gli insaccati (mortadella, prosciutto crudo, salsicce, prodotti salati) che possono causare la toxoplasmosi e uccidere il cane. Attenzione, infine, agli omogeneizzati per i bambini: molto spesso possono contenere polvere di cipolla, con gravi conseguenze come illustrato in precedenza. Insomma, buona regola è non dare da mangiare all’animale nulla che provenga dalla tavola, ma limitarsi ai prodotti appositamente studiati per lui: non farsi intenerire da pianti o occhi dolci, ne va della salute del cane.

photo by Facebook