Irish terrier: il cane dal pelo rosso che viene dall’Irlanda

Come suggerisce il nome, l’Irish Terrier è originario dell‘Irlanda, dove si pensa  fosse già presente nell’età del bronzo; ebbe un grande successo nell’800 e nel 1880 venne diffuso il primo standard di razza. In Italia è un cane non troppo diffuso. Taglia medio-piccola, molto coraggioso.

ASPETTO: Pelo duro, di colore fulvo, arancione o rosso. Tronco di lunghezza media. Testa luna e piatta, peso dagli 11 ai 13 kg. Occhi scuri, intensi, coda tagliata a tre quarti, attaccata in alto. Tartufo nero. La sua taglia piccola permette di portarlo in braccio con una sola mano. Per mantenere il pelo in ottime condizioni bisogna procedere ad una regolare toelettatura (stripping), che renderà il mantello lanoso e di un bel color ruggine. Alcune persone preferiscono non spazzolarlo: in questo modo l’aspetto diverrà simile a quello di un orsetto, comunque tenero.

LUCIANA LITTIZZETTO INDAGATA PER MALTRATTAMENTO SUGLI ANIMALI

TEMPERAMENTO: Vivace, dolcissimo, quasi mai aggressivo. E’ considerato un vero cane da compagnia. Coraggioso, secondo molti ha tutti i lati positivi del terrier, senza avere quelli negativi (come l’aggressività). Si può tenere tranquillamente in casa anche se ha bisogno di correre e fare molto moto. Per via del suo carattere docile molte persone riescono a portarlo sempre con loro, anche in ufficio o in luoghi pubblico. Va d’accordo con i bambini e anche con i gatti. Molto leale, non tradirà mai il suo padrone.  A volte può litigare con altri cani.

 

UTILIZZO: Usato per la caccia, per via del suo olfatto eccezionale. Adatto anche alla cerca in tana. Utilizzato dalla polizia e anche come messaggero, ottimo partecipante in gare di agility dog.

CURIOSITA’: E’ sempre stato allevato di colore rosso per ricordare le sue origini irlandesi.7

Photo by Facebook