Perché il criceto corre nella ruota?

L’immagine ricorrente del criceto è quella di una ruota che gira e lui che corre dentro, divertendosi molto. Questo attrezzo è un elemento indispensabile della casina dell’animale, perché ha la funzione di una vera valvola di sfogo e lo aiuta a  tranquillizzarsi. Studiosi hanno calcolato che il criceto può percorrere svariati chilometri, in una sola notte, correndo dentro la ruota: si mantiene anche in forma, evitando il sovrappeso.

Perché il criceto corre nella ruota?

LE MANOVRE SALVAVITA PER SOCCORRERE GATTI E CANI

Alcuni proprietari preferiscono sostituire la ruota con una pallina, in modo da far divertire l’animale evitando il rumore che a volte deriva dalla sua corsa sfrenata e permettendogli comunque di fare del moto. Se al criceto viene tolta la possibilità di fare movimento e di correre può andare incontro ad una specie di depressione, che lo porta a riempirsi di cibo e a rintanarsi in un angolo della gabbietta. Un comportamento che può destare preoccupazione si verifica quando il criceto si riempie la bocca di semi, gonfiando le guance, e inizia a correre sulla ruota, senza fermarsi: in quel momento l’animale vuole comunicare un disagio e una sensazione di paura.

Quando si sceglie una ruota per il criceto è importante fare attenzione ad alcuni dettagli: per prima cosa deve essere in plastica e i raggi non devono essere troppi vicini, in modo che l’animale, correndo, non rimanga incastrato. Se la cricetina ha appena partorito è meglio togliere la ruota dalla gabbietta, perché il roditore, correndo, potrebbe travolgere i piccoli; infine, per quanto riguarda il rumore, esistono in commercio due tipi di ruote silenziose: Silent Spinner e Wodent Whee, in vendita nei negozi specializzati. Se invece la classica ruota di plastica inizia a cigolare, passate negli ingranaggi un pezzo di cotone imbevuto nell’olio d’oliva. Il riposo è così salvo, insieme al divertimento del criceto.

photo by Facebook