Testa di Leone, il coniglietto dalla lunga criniera

Il conigliettoTesta di Leone” è una razza relativamente recente e prende il nome dalla lunga criniera (dovuta ad una mutazione genetica) che si sviluppa attorno alla sua testa e che ricorda quella del Re della foresta. Secondo alcune fonti il Paese di origine pare sia il Belgio, dove è stato selezionato a seguito di incroci tra “Fox svizzero“, “Nani del Belgio“, “Nani d’Angora” e “Nani Olandesi“. Il British Rabbit Council ha riconosciuto ufficialmente questa razza nel 2002. Alla fine degli anni Novanta questo coniglietto è stato importato anche negli Stati Uniti, ma la razza è stata riconosciuta ufficialmente dall’American Rabbit Breeder Association soltanto di recente (il 1 febbraio 2014).

Aspetto
Il Testa di Leone è un piccolo coniglietto che raggiunge il peso di circa 1,3 – 1.7 kg. Il corpo è compatto, ampio e ben arrotondato. La testa è larga, le orecchie non troppo lunghe e portate in posizione verticale. Il pelo è di media lunghezza, morbido e forma una criniera lunga dai 5 ai 7 cm intorno alla testa, estesa fino al petto e che è il suo tratto caratteristico. Può essere di colore bianco, rosso, nero, blu, cioccolato, con eventuali sfumature più scure alle estremità. Va spazzolato almeno una volta alla settimana e tutti i giorni durante la muta (anche per evitare le pericolose palle di pelo).

Temperamento
Questo coniglietto è generalmente intelligente, timido ma vivace e bonario. È necessario un atteggiamento dolce ed affettuoso per conquistare la sua fiducia e tirare fuori il meglio dal suo carattere: in questo caso si trasforma in giocherellone estroverso e socievole. Occorre tener presente che il coniglietto, in generale, non è un animale per tutti e, soprattutto, non bisogna considerarlo come un giocattolo di peluche da regalare ai bambini. Il Testa di Leone necessità di un ambiente tranquillo e accogliente e se si sente minacciato o spaventato potrebbe diventare aggressivo. Ha bisogno di poter girare liberamente per la casa e non va tenuto sempre chiuso nella gabbia, altrimenti rischia di diventare nervoso.

Curiosità
Il Coniglietto Testa di Leone (come del resto anche gli esemplari delle altre razze) marca i membri della famiglia umana grazie alla ghiandola di Jacobson, che attiva strofinando il mento: è il suo modo di considerare i componenti della famiglia come membri del suo gruppo.

Foto by Facebook