Scottish Fold, il gatto soprannominato “Buddha seduto”

Era il 1961 quando il primo Scottish Fold venne notato dal pastore William e sua moglie Mary Ross, nel fienile di in una fattoria in Scozia. Quello che li colpì fu la particolarità, mai vista prima, delle orecchie piegate in avanti di questa gattina di nome Susy. Ben presto Susy diede alla luce dei micetti che presentavano la stessa caratteristica piega sulle orecchie. I coniugi Ross ne adottarono una che fecero successivamente accoppiare con un British Shorthair. Anche i cuccioli nuovi nati presentavano il tratto distintivo delle orecchie piegate in avanti. Convinti ormai che si trattasse di una nuova razza, nel 1966 i coniugi Ross procedettero alla sua registrazione, con il nome di Scottish Fold (che in inglese significa proprio “piega”, con riferimento alle orecchie) presso la Cat Fancy Britannica (CFI). Nel 1971, però, il Consiglio Direttivo della CFI, a causa di alcuni problemi di salute riscontrati negli Scottish Fold ed attribuibili alla mutazione genetica che causava la piegatura delle orecchie, dichiararono di non accettare tale razza in Inghilterra.

I coniugi Ross, dispiaciuti da questa decisione, non si arresero e convinti della eccezionalità di questa azza, ne inviarono (intorno al 1971) alcuni esemplari ad un genetista negli Stati Uniti. Fu così che grazie ad una serie di incroci dello Scottish Fold con i British Shorthair, gli Exotic Shorthair e gli American Shorthair furono finalmente eliminati i grossi problemi alla coda e alle articolazioni che presentavano i primi esemplari. Nel 1976 quini la CFA ha riconosciuto ufficialmente questa bellissima e particolarissima razza.

Aspetto
Lo Scottish Fold è un gatto di dimensioni medie e dal pelo corto, folto e molto soffice. Lo si può trovare di vari colori sia tigrati che a tinta unita (solid) come bianco (con occhi blu), nero (con occhi rame), blu (con occhi rame). Le orecchie piegate in avanti dello Scottish Fold gli conferiscono un aspetto che ricorda quello di un gufo: queste necessitano di una cura e pulizia particolare e costante.

Temperamento
Lo Scottish Fold ha un atteggiamento estremamente gentile, tranquillo e calmo. Pur essendo riservato, va d’accordo con gli altri gatti e addirittura con i cani. Il suo miagolio è dolce, ma se qualcosa non la gradisce emette dei suoni simili ad un brontolio; adora le carezze ma non è invadente. Affettuoso, simpatico e molto attaccato alla sua famiglia, convive bene anche con i bambini ed è un perfetto gatto da appartamento.

Costo
Il costo medio di uno Scottish Fold va da 200 a 1000 euro

Curiosità: 
Una delle cose più simpatiche che fa lo Scottish Fold è quella di sedersi sul divano come un essere umano e ciò gli è valso il soprannome di “Buddha seduto”.

Foto by Facebook