Alaskan Malamute, il cane cordiale che ama la buona tavola

L’Alaskan Malamute è un cane da slitta di origine artiche, selezionato sia dall’uomo che dalla natura per la sua incredibile forza e la sua grande resistenza al lavoro ed alle intemperie.

Alaskan Malamute, il cane cordiale che ama la buona tavola

Temperamento
Per tali caratteristiche fisiche e caratteriali sarà necessario impegnarsi per la sua educazione all’obbedienza molto presto, quando è ancora cucciolo, in modo che non si finisca a lottare per controllare la sua caparbietà di cane adulto e rendere l’addestramento una vera e propria sfida. Però questo non si deve dimenticare che la razza è stata selezionata per il traino e, quindi, sarà un’impresa ardua se non impossibile riuscire a fargli apprendere l’uso del guinzaglio nel modo per noi più conveniente: senza tirare!

SONY DSC

Impiego: amanti del gioco e di ogni attività fisica, questi cani possono vivere serenamente anche in un cortile ben recintato, ma attenzione a che non scappino. In questo caso la loro indole da predatori potrebbe prendere il sopravvento ed indurli a considerare gli altri animali, compresi i cani di sesso maschile, alla stregua di bestiame e fauna selvatica da aggredire, o diventare anche il peggior incubo per il gatto della vicina.

Amano scavare e sono in grado di trasformare il vostro giardino in un paesaggio lunare con estrema facilità, e molto spesso lo fanno, magari solo per trovare un luogo fresco dove riposare. La stessa attenzione che riserva al giardino, la dedicano anche alla dispensa e non lasceranno mai intentata alcuna azione per raggiungere lo scopo finale, scopo che ci costringe a supervisionare la loro dieta per evitare che mangino troppo.

Alaskan Malamute

Invece con le persone, con tutte le persone che entrano nella vostra casa, l’Alaskan Malamute può essere incredibilmente cordiale e “baciare“ chiunque, tanto da apparire privi di qualunque inclinazione alla protezione. Anche se non è un buon cane da guardia, sarà con voi sempre fedele, devoto e affettuoso ma non servile. Questi cani sono sempre felici, amano tantissimo correre, giocare e saltellare in giro e non sembrano mai stancarsi. Sono pazienti con i bambini e possono diventare i loro compagni di giochi ideali, ma la loro mole richiede un minimo di attenzione e per questo devono essere sorvegliati.

Alaskan Malamute cucciolo

Standard di razza

Altezza: maschi circa 63,5 cm femmine circa 58,4 cm;

Peso: maschi intorno ai 38,4 kg femmine intorno ai 33,9 kg

Tronco: il torace deve essere profondo e vigoroso ed il tronco ha una struttura robusta, ma non deve essere troppo corto. Il dorso diritto e dolcemente discendente dalle spalle alle cosce. I lombi ben muscolosi e non troppo corti, in modo da non pregiudicare il movimento leggero e potente del treno posteriore. Un lombo lungo che indebolisca il dorso costituisce difetto. Non ci deve essere eccesso di pelo.

Testa e muso: è larga e potente, ma deve essere proporzionata al resto del corpo in modo da non far apparire il cane tozzo. Il cranio è largo tra le orecchie e si restringe gradualmente verso gli occhi. E’ anche arrotondato verso le guance, le quali dovranno essere piuttosto piatte. Vi dovrà essere un lieve solco frontale tra gli occhi. La parte superiore del cranio e la parte superiore del muso sono pressoché in linea dritta fra di loro. Il muso è largo, massiccio e ben proporzionato rispetto al cranio e a tutta la testa.

Tartufo: sempre di colore nero.

Denti: regolarmente allineati, completi nel numero e molto sviluppati. Denti grossi e chiusura a forbice.
Collo: deve essere forte e moderatamente arcuato.

Orecchie: di media grandezza, proporzionate al cranio.

Occhi: bruni, a forma di mandorla, abbastanza larghi. Gli occhi scuri sono preferibili.
Pelle: abbastanza aderente al corpo in ogni sua parte.

Arti: gli anteriori sono di ossatura forte e ben muscolosi, in appiombo fino ai metacarpi, che devono essere corti, forti e visti di lato quasi verticali. I posteriori devono avere cosce larghe e forti ed eccezionalmente muscolose. La gamba è moderatamente angolata. Il garretto è largo e spesso, leggermente piegato. Gli arti di questa razza devono indicare una insolita forza e una enorme potenza di propulsione.

Spalle: leggermente spioventi.

Muscolatura: sviluppata ed evidente in tutto il corpo.

Linea superiore: diritta, robusta e solida.

Coda: situata in giusta posizione, inserita sulla linea della spina dorsale, deve essere ricoperta di pelo folto. Quando il cane non lavora la coda deve essere portata sopra la schiena. Non deve essere strettamente arrotolata.

Pelo: molto abbondante e fitto, né lungo né dolce. Il sottopelo deve essere tanto fitto da nascondere interamente la pelle.

Colori ammessi: dal grigio chiaro al nero, in tutte le sue sfumature. La parte inferiore del corpo, gli arti, le zampe e la maschera del muso presentano sempre del bianco. Il bianco uniforme è ammesso.

Difetti più ricorrenti: enognatismo, criptorchidismo, monorchidismo, colori diversi da quelli indicati dallo standard, spalla dritta, misure fuori standard, mancanza di premolari, coda torta, orecchie cadenti, prognatismo, carattere timido, pelo corto, coda strettamente arrotolata, orecchie inserite troppo alte.