News

Prendersi cura di un cane allontana l’ansia ed allunga la vita di dieci anni

Secondo un curioso studio fatto dalla St Andrews University – la più antica università della Scozia e la terza del mondo anglosassone – prendersi cura dei cani non solo aiuta a stare in forma, ma ringiovanisce. “Chi ha un cane a casa ha un livello di attività fisica sostanzialmente pari a quello di una persona con dieci anni di meno“, ha dichiarato il dottor Zhiqiang Feng che ha condotto la ricerca pubblicata sulla rivista Preventive Medecine.

Lo studio è stato fatto coinvolgendo cinquecento anziani con un’età media di settantanove anni e tutti vicini di casa nel raggio di un chilometro e mezzo (questo per evitare le influenze atmosferiche): solo il nove per cento di questi però è proprietario di un cane. I ricercatori hanno tenuto sotto controllo i loro parametri vitali per sette giorni, arrivando a delle conclusioni sbalorditive: le cinquanta persone che vivevano da diversi anni con un animale hanno dimostrato di essere per il dodici per cento più in forma e più tonici rispetto agli altri partecipanti. E non è finita qui. Inoltre hanno manifestato di avere livelli significativamente più bassi di depressione e di ansia.

Quindi prendersi cura di un cane significa rimanere in salute ed in ottima forma: si tratta di un modo – soprattutto per gli anziani – per unire la grande compagnia che può donare un animaletto a quattro zampe con un mezzo per tenere alti i livelli di benessere fisico. “Ciò non aggiunge dieci anni di vita, ma è davvero un grande beneficio”, ha concluso Feng. Non è la prima volta che uno studio dimostra l’influenza positiva dei cani: una ricerca giapponese sostiene infatti che coloro che frequentano abitualmente un animale presentano una maggiore variabilità di ritmo cardiaco e quindi sono in grado di rispondere più rapidamente alle differenti esigenze psico-somatiche come nel caso di eventi stressanti.

Foto by Facebook

Back to top button
Privacy