Cucce per cani coibentate: a che cosa servono?

Avete mai sentito parlare di cucce coibentate? In caso di risposta negativa è meglio che leggiate questo articolo per capire al meglio quali sono i vantaggi per il vostro animale. Alcune volte si possono usare in caso di parto, ma per la maggior parte dei casi vengono realizzate per andare incontro alle temperature più rigide, soprattutto nel periodo invernale. Esistono diversi modelli di diverse misure (da quelli che possono riparare anche dal vento e quelli con i piedini che si possono staccare dal terreno): all’esterno sono realizzate in ecolegno e legno insieme al materiale termico ed isolante che appunto consente di non soffrire il freddo.

Cucce per cani coibentate: a che cosa servono?

In realtà funziona anche per la stagione estiva e quindi per impedire che il caldo entri nella cuccia: più lo spessore del legno è altro è più l’isolamento termico sarà elevato. Insomma, in una cuccia coibentata il vostro animaletto sarà completamente estraniato dalla temperatura esterna, trovando invece un certo equilibrio. Questa condizione però non deve essere garantita solo dalle pareti, ma anche dal tetto e dal pavimento così che i cuccioli possano godere di un confort unico in tutti i sensi.

I prezzi delle cucce coibentate classiche variano tra i cento ed i duecento euro, ma sicuramente si possono trovare anche a prezzi maggiori e minori in base alle esigenze: ce ne sono anche da ventotto euro, ma sono in resina e per taglie piccole, mentre esistono anche da cinquecento o ottocento euro (ovviamente parliamo di cucce di marca). Come scegliere quella giusta? Sicuramente si può chiedere consiglio in un negozio specializzato (a meno che non vogliate costruirla voi stessi con le vostre manine), specificando anche le caratteristiche del proprio amico a quattro zampe.

Foto by Facebook