Autismo e cani: ecco i benefici per i bambini

Secondo alcuni ricercatori del College University di Cork in Irlanda un cane addestrato può aiutare molto i bambini affetti dal disturbo dello spettro autistico. La dottoressa Louise Burgoyge del Dipartimento di Epidemiologia e Salute Pubblica dell’UCC pensa che lo studio – pubblicato recentemente sul British Medical Journal – sia in grado di dimostrare quello che già da tempo era stato ipotizzato: così è nata una ricerca che ha misurato l’impatto di un amico a quattro zampe addestrato su un bambino affetto da autismo.

Autismo e cani: ecco i benefici per i bambini

Sono state analizzate le risposte di ottanta genitori con un cane addestrato ed ottantaquattro con uno in lista d’attesa: le domande sono state formulate per comprendere l’effettiva validità dell’animale nell’ambito della sicurezza dei ragazzi riguardo i rischi ambientali, l’accettazione pubblica e consapevolezza dei ASD ed il senso di competenza ed i livelli di formazione del ruolo di badante. Secondo i dati, le famiglie con un cane addestrato hanno visto migliorare notevolmente la qualità di vita di tutti i membri della famiglia.

Il cane rappresenta una presenza rassicurante e calmante per il piccolo ed oltre un ottimo compagno di sicurezza negli ambienti esterni. “I genitori hanno detto che la percezione pubblica di un bambino è migliore quando si possiede cane”, ha ammesso la Burgoyge. Purtroppo però vista la notevole richiesta, sono molte le famiglie in attesa di ottenere un cane per il proprio figlio. Per esempio la signora Rachel Neglia con il figlio di otto anni Eoin ce l’ha fatta dopo ben tre anni: “E l’ha sicuramente reso più sociale e in grado di parlare con altre persone, ha dichiarato lei.

Foto by Facebook