Criceti russi: ecco come prendersi cura di questi piccoli animaletti

I criceti ormai sono tra gli animali domestici più diffusi: bisogna sapere però che esistono diverse specie ed oggi parleremo di quelli russi (originari delle fredde steppe siberiane) ovvero la razza più piccola di dimensione. Dormono di giorno e si svegliano al tramonto quindi la loro attività è soprattutto notturna: per questo motivo hanno la vista poco sviluppata. Al contrario dell’udito e dell’olfatto: è fondamentale non sottoporli a rumori troppo forti e tenerli lontani dalla cucina. Inoltre sono molto sensibili agli sbalzi di temperatura e quindi è bene tenerli lontani dalle correnti d’aria. Non amano essere coccolati ed accarezzati (anche se bisognerebbe farlo ugualmente per fare in modo che non diventino aggressivi) e in inverno cadono in una specie di letargo: si svegliano solo ogni quattro giorni per mangiare.

I criceti russi non sono animali longevi e in media vivono solo un anno e mezzo a causa del loro metabolismo elevatissimo: sono ghiotti di piante, tuberi, insetti, frutta e semi. La loro alimentazione deve avere in particolare un venti per cento di proteine, un cinque per cento di grassi e non può contenere cibi zuccherati, insaccati, verdure marce, parti verdi dei pomodori, cioccolata e latte. Questi animaletti sono robusti e difficilmente si ammalano, anche se potrebbero essere soggetti a stipsi, pelo unto, diarrea e cisti.

Bisogna stare molto attenti se si decide di allevare una coppia, infatti è necessario scegliere un maschio ed una femmina poiché esemplari dello stesso sesso tendono a lottare. Quelli maschili raggiungono la maturità sessuale dopo la decima settimana di vita, mentre quelli femminili a partire già dalla sesta. La gravidanza dura poi diciotto giorni, al termine dei quali vengono alla luce sei cuccioli. Infine la gabbia deve essere a due piani in plexiglas o plastica (sconsigliato il legno che assorbe l’urina e quindi risulta difficile da pulire) con una ruota per permettere al criceto di fare movimento ed una cassetta in cui possa costruirsi la tana. Tutto chiaro?

Foto by Twitter

Exit mobile version