La vita “segreta” dei gatti: cosa fanno quando i proprietari non sono in casa?

Quanti proprietari vorrebbero sapere cosa fanno i loro gatti quando rimangono soli in casa

La vita “segreta” dei gatti o, meglio, cosa fanno i piccoli amici quando i proprietari non sono in casa? Una domanda che chi vive con un felino si è certamente fatta spesso e alla quale non è facile dare una risposta. Al massimo, è possibile avanzare delle ipotesi che la logica suggerisce. Qualche tempo fa, però, un programma sperimentale del network inglese Bbc, in stretta collaborazione del Royal Veterinary College e con le Università di Lincoln e Bristol, ha seguito per qualche giorno 50 gatti di un quartiere, tutti dotati di gps e con una piccola telecamera installata sul collare.

I gatti e il territorio

Quello che hanno scoperto, se così si può dire, è che mici sviluppano delle preferenze sociali e delle relazioni molto strette, ma non hanno come bisogno primario quello di sentirsi sicuri e protetti. Quando i proprietari non ci sono loro non ne sentono troppo la mancanza e ingannano il tempo, quando è possibile, scorrazzando fuori dal territorio domestico. Va detto che, comunque, che i felini tendono a non allontanarsi mai troppo, anche se sovente non tornano a casa per molte ore. Inoltre, amano perlustrare le zone adiacenti, per cercare del cibo.

Tornano sempre o quasi

Insomma, tornando alla domanda principale, quando i proprietari non ci sono, per i gatti le passeggiatine fuori casa sono all’ordine del giorno. Questi animali hanno una gran sete di conoscenza degli ambienti che li circondano, insieme a uno spiccato senso del possesso e a una grande rivalità nei confronti di altri gatti. Tendono quindi a proteggere il territorio e alla fine, come ha confermato l’esperimento televisivo, tornano sempre all’ovile. È vero anche che, a volte, se il proprietario è assente e i mici non hanno la possibilità di uscire di casa, possono fare qualche dispetto. In fondo, come cita un detto popolare inglese “un gatto è un gatto. E questo è tutto”.

Photo Credits Facebook

Commenti

comments