Edoardo Stoppa, Gabriele Cirilli e lo spot per gli animali in ospedale [VIDEO]

Un video diretto da Edoardo Stoppa e interpretato da Gabriele Cirilli pubblicizza una svolta storica: il via libera agli animali negli ospedali della Lombardia

Gli ospedali della Lombardia aprono le porte agli animali. Avete capito bene: adesso cani, gatti, conigli e pappagalli potranno stare accanto al loro amico umano nel momento del bisogno. Una decisione che sta riscuotendo molto successo e che ha anche un suo video ufficiale su YouTube realizzato dall’associazione Amo gli Animali, per sensibilizzare su questo argomento e invitare anche le altre regioni italiane a fare lo stesso.

Edoardo Stoppa dirige Gabriele Cirilli

Lo spot è stato girato all’interno dell’ospedale Niguarda di Milano e vede la regia dell’inviato animalista di Striscia la notizia Edoardo Stoppa. Protagonista, invece, è Lavinia, una giovanissima paziente, insieme all’attore Gabriele Cirilli e alla piccola Luna, la cagnetta di proprietà di Mauro Cerri, presidente dell’associazione Amo gli Animali che in occasione della presentazione del filmato ha sottolineato:”È un grande segno di civiltà quelli della Lombardia. Anche in Emilia Romagna e in Toscana stanno facendo qualcosa, l’obiettivo è fare approvare in tutte le Regioni quello che è stato approvato qui”.

In ospedale, ecco cosa dovete fare

Naturalmente, per fare entrare i propri animali domestici in ospedale, è necessario fare una richiesta scritta, nonché concordare la visita e gli orari anche con i propri compagni stanza. Tra i requisiti previsti dalla legge, gli animali devono essere accompagnati da un conduttore maggiorenne, i cani devono essere identificati e iscritti all’anagrafe apposita, essere tenuti a un guinzaglio non più lungo di 1,5 metro e museruola (per i cani), mentre gatti e conigli devono arrivare nell’apposito trasportino. Tutti gli animali devono essere puliti e spazzolati prima della visita e muniti di documentazione sanitaria. Insomma, come dice Cirilli: “La compagnia del tuo cucciolo è la cura più bella”. Come non essere d’accordo?

Photo Credits YouTube

Commenti

comments